L’app che ti permette di scoprire chi ti ha tolto l’amicizia su Facebook

E’ tornata l’app Who deleted me on Facebook. Sparita dalla circolazione ad aprile perché violava alcune leggi sulla privacy, ora è tornata come applicazione esterna del social network più famoso del mondo.

E’ tornata Who deleted me on Facebook. Sparita dalla circolazione ad aprile perché violava alcune leggi sulla privacy, ora è tornata come applicazione esterna del social network più famoso del mondo. Daleted è un’applicazione per smartphone ma anche un’estensione per Chrome che consente di vedere chi vi ha cancellati dagli amici di Facebook. Gratis, l’abbiamo provata e funziona bene a differenza di molte altre applicazioni che promettono un servizio analogo.

Unfriend-640x404

Deleted è ciò che per Twitter fa il famosissimo Who.unfollowed.me. Tantissima la curiosità al primo lancio. E prima di avviarla ce ne è voluto un po’ in realtà. Ma non per colpa dell’app. Pare che l’app è stata scaricata da così tanti utenti che potrebbero esserci problemi ad aprire il sito. Come funziona? Who deleted me on Facebook si sincronizza con Facebook. Da lì in poi comincia a mandarti delle notifiche ogni volta che un amico rimuove un utente dalla sua lista degli amici. Cosa vuol dire? Che L’applicazione non ha quindi accesso alle rimozioni passate. Ma solo a quelle effettuate dall’attivazione in poi.

Un Commento a “L’app che ti permette di scoprire chi ti ha tolto l’amicizia su Facebook”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le 6 startup finaliste di .itCup Registro 2017

Dalle 110 candidature arrivate per la sesta edizione della .itCup organizzata dal Registro.it sono stati selezionati i progetti innovativi che parteciperanno alla .itCup School a Pisa. E che il 26 ottobre saranno in finale a Roma

Negli Stati Uniti arriva il primo avvocato-robot al mondo. Ed è gratuito

Il robot, che si chiama DoNotPay, in realtà è un’intelligenza artificiale in forma di chatbot e offre consulenza gratuita a chi non può permettersi un legale in carne e ossa. Nei due anni di sperimentazione ha contestato 375mila multe per il parcheggio

McDonald’s firma una linea di abbigliamento e la consegna a casa con UberEats

La famosa catena di fast food ha pensato per il 26 luglio a una campagna per celebrare il Global Delivery Day: in quella data chi ordinerà con UberEats si verà recapitare a casa un articolo con riferimento al marchio del Big Mac

I vincitori della prima edizione: “Siamo cresciuti grazie a Start To Be Circular”

Grazie alla call di Fondazione Bracco la startup Orthoponics ha acquisito le giuste competenze per conquistare il mercato. Scadenza il 3 di novembre. In palio un premio del valore di 10.000 euro e l’ingresso nell’incubatore SpeedMiUp