TemporAlert: da Arpa Piemonte e CSP l’app per prevedere i temporali

Dalla collaborazione tra Arpa Piemonte e CSP nasce una app dedicata alla previsione dei movimenti dei temporali su base georeferenziata e con notifiche di push

(Comunicato Stampa) – Caldo, cielo sereno. Poi… un tuono. I temporali, soprattutto in estate, sono contraddistinti da una notevole rapidità di sviluppo. Non di rado, infatti, può capitare che al mattino il cielo sia sereno o comunque soleggiato, ma dalle ore centrali si sviluppino rapidamente le nubi tipiche dei temporali, i cumulonembi, che in poche ore possono portare intense precipitazioni, anche sotto forma di grandine, fulminazioni e forti raffiche di vento.

Come possiamo cercare di conoscere in anticipo il potenziale sviluppo di un sistema temporalesco, e riuscire a mettere in atto tutte le azioni di auto-protezione come evitare attività all’aperto, chiudere porte e finestre di casa, evitare di metterci in viaggio? .

Dalla collaborazione tra Arpa Piemonte e CSP, è nata TemporAlert, una app dedicata ai temporali, che, grazie ai radar meteorologici distribuiti sul territorio, fornisce indicazioni visuali e georeferenziate sulle condizioni meteorologiche e sugli eventi estremi in corso e previsti sul Piemonte.

Un sistema di geo-referenziazione permette di inserire la località scelta, visualizzando su una mappa interattiva la situazione meteo, circoscritta con una immagine ellittica che fornisce anche indicazioni sulla direzione del fenomeno.

Tre colori indicano i gradi di intensità: giallo se moderato, arancio se intenso, rosso se molto intenso.

Un sistema di notifica, invia un messaggio all’utente qualora nell’area indicata siano previsti o in corso fenomeni temporaleschi. Una soluzione che garantisce piena affidabilità funzionale della app senza che sia necessario aprirla o consultarla direttamente.

L’app, scaricabile gratuitamente sul canale Arpa di Google Play, è sviluppata per piattaforma Android.

Fintech italiano 2019: l’anno da incorniciare tra round, exit e IPO

Una nuova barca di soldi nel fintech britannico, ma anche nel nostro Paese il 2019 per le startup della finanza tecnologica è iniziato con il migliore degli auspici. Ripercorriamo tutti gli eventi più importanti dell’anno in corso.

Huawei contro il resto del mondo: a che punto siamo?

La faccenda sembra complicata, ma in realtà è molto semplice. La questione è sempre stata puramente economica: e tutti restano in attesa, guardinghi, di scoprire come finirà. E la Cina non starà certo a guardare

Food trend, siete pronti per i cocktail alla carne?

Per chi non si accontenta di mangiarla, la bistecca finisce anche nel bicchiere. Ecco l’ultima tendenza della mixology nata sui tavoli americani e approdata nello storico ristorante monzese Bove Lover

Torino, siglato l’accordo per un hub internazionale dell’innovazione alle OGR

Stimolare la ricerca ma anche attrarre startup e investimenti in fondi tech: questi gli obiettivi dell’accordo siglato da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center.