5 consigli per lanciare al meglio il tuo prodotto su Product Hunt

Come lanciare al meglio un prodotto su Product Hunt? Quali i passi, le cose da fare, quelle da tenere a mente? Vi proponiamo una guida completa a come usare al meglio un servizio essenziale per le startup

Da qualche settimana sto curando su Product Hunt una collection di prodotti italiani, una lista dove raccolgo tutte le creature di developer nostrani che sono stati featured. La lista è cresciuta molto negli ultimi giorni, soprattutto grazie alle numerose segnalazioni che ho ricevuto su Facebook. Tra i tanti commenti e messaggi, in molti mi hanno chiesto qualche informazione in più su Product Hunt, in particolare sul come poterlo sfruttare al meglio.

product-hunt-nyc

Siccome nel mio precedente post ho già fatto un’introduzione a Product Hunt, al perché del suo successo e al perché può essere di grande aiuto per la propria startup, ho pensato di scriverne un altro sull’utilizzo pratico della piattaforma, dando qualche suggerimento per trarne il massimo.

Leggi anche: Tutto ciò che devi sapere su Product Hunt

Come tutte le guide che si rispettino, è doveroso dire che non esiste una formula magica o qualche trucchetto segreto che vi farà avere successo garantito. Esistono però, sicuramente, dei piccoli accorgimenti che possono fare la differenza e far emergere il vostro prodotto tra la folla di quelli postati quotidianamente.

1. Assicuratevi di avere un account abilitato a pubblicare

Non tutti sanno che non basta iscriversi a Product Hunt per poter postare contenuti. Gli utenti appena iscritti sono infatti abilitati al solo voto dei contenuti postati da altri. Per poter commentare e aggiungere prodotti bisogna essere invitati.

Se vi siete iscritti da poco quasi sicuramente il vostro account non è abilitato a postare. In casi come questi ci sono due possibili soluzioni: procurarsi un invito; far postare il prodotto a qualcun’altro.

Procurarsi un invito per Product Hunt non è difficile. Basta chiedere. Su tutti i social network ci sono utenti che quotidianamente segnalano di avere inviti a disposizione. Iniziate dai vostri contatti, cerchie, liste, gruppi e, se proprio non trovate nessuno, fate una ricerca con qualche hashtag tipo #producthuntinvite e, di solito, in un paio di giorni sarete riusciti a procurarvene uno.

L’altra soluzione, più veloce, è di far postare il proprio prodotto a qualcun’altro. Se avete un amico con un account già abilitato, chiedete a lui di pubblicare il prodotto per voi e poi di segnalarvi come maker. Se il prodotto finisce featured in home page il vostro account sarà “promosso” con pieni permessi. Se proprio non trovate nessuno disposto a farlo, contattatemi (su twitter, facebook, Product Hunt) e lo farò io con piacere.

2. Il prodotto deve avere un target internazionale

Product Hunt è esclusivamente in lingua inglese e si rivolge ad un pubblico internazionale. Se avete un prodotto/servizio/startup che si rivolge solo ad utenti italiani allora siete fuori target. Potete provare comunque a postarlo ma il risultato sarà che o verrà bannato o verrà completamente ignorato dalla community.

Assicuratevi, quindi, di postare link alle versioni inglesi dei vari App Store e landing page. Lo stesso vale per descrizioni, commenti, e cosi via. Tutti i contenuti, incluse le interazioni con altri utenti, devono essere in inglese.

Non postate startup italiane con siti in italiano e che si rivolgono esclusivamente ad un pubblico italiano. Può sembrare ovvio ma vi assicuro che non lo è… viste alcune richieste che ho ricevuto in questi giorni!

3. Avere una fan base preesistente è fondamentale

Come tutti i sistemi di questo tipo, anche su Product Hunt, otterrete visibilità se il prodotto raggiunge la home page. Per raggiungere la home è necessario avere, oltre ad un prodotto di qualità, una fan base numerosa.

L’ideale sarebbe avere una buona fan base su Product Hunt stesso. Considerando che i propri follower ricevono una notifica ad ogni nuovo prodotto postato, avere parecchi follower è il modo più semplice per avere tanti voti e aumentare le possibilità di finire in home page. Ovviamente se siete molto seguiti su altri canali sfruttateli!

Se non avete ancora una fan base c’è il rischio concreto che il vostro prodotto cada nel dimenticatoio dopo poco, azzerando le vostre propabilità di finire featured in home.

4. Curate bene la scheda del prodotto

Negli ultimi mesi Product Hunt ha introdotto diverse novità alla scheda dei prodotti. C’è la possibilità di aggiungere video da youtube (per trailer, promo, ecc), immagine di copertina, prodotti correlati, link ai diversi store, ecc.

Curate bene la vostra scheda! Avere un’icona particolarmente attraente o una tagline autoesplicativa può fare veramente la differenza! Considerate che ci sono centinaia di prodotti postati ogni giorno e che la maggior parte degli utenti non ha tempo di aprire ogni scheda per vedere il dettaglio del prodotto, molti si baseranno sull’icona, il titolo e la tagline per decidere se votarvi o meno!

Il mio consiglio è di utilizzare tutti i campi presenti nella scheda. Oltre a dare l’idea che vi siete impegnati e ci avete speso del tempo, rende anche il tutto molto più accattivante. Utilizzate una bella immagine di copertina, caricate diversi screenshot del vostro prodotto e, se parliamo di un’app presente su diversi store, aggiungete i link a tutte le versioni disponibili! Inserendo solo il link all’App Store potreste perdervi tutti i voti degli utenti Android interessati al vostro prodotto.

Ricordatevi di segnalare anche i prodotti simili. Non abbiate paura di citare i vostri competitor, è il modo miglior per far capire cosa fa il vostro prodotto a chi non è riuscito a capirlo dalla descrizione!

5. La parte difficile arriva dopo aver postato

Mi ricollego al punto 3 per sottolienare che non basta postare il prodotto e sperare che qualcuno lo trovi interessante e vi dia un voto. È fondamentale che siate voi a dare la “spintarella” iniziale. Come? Sfruttando la vostra fan base per procurarvi quanti più upvote possibili!

Una pratica molto diffusa su Product Hunt è quella di dare degli omaggi o degli sconti agli utenti iscritti alla community. Vi consiglio, quindi, di predisporre una landing page ad hoc o dei promo code da distribuire tra gli utenti che vi voteranno o che verranno a commentare la vostra scheda.

L’ultimo consiglio è quello di essere presenti! In fin dei conti, se avete postato su Product Hunt è perché sperate di ottenere un po’ di early adopter e, soprattutto, qualche feeedback utile sul vostro prodotto. Ricordatevi di essere presenti nella conversazione e, possibilmente, di stimolarla.

Evitate linguaggio da markettari, raccontante aneddoti simpatici sul vostro prodotto, svelate quali sono i piani futuri e rispondete in maniera sincera alle domande degli utenti.

@duplikey

Ti potrebbe interessare anche

40 profili Twitter che uno startupper non può non seguire

Se siete utenti affezionati di Twitter non potete non utilizzarlo anche per tenervi aggiornati sul mondo startup. Ecco una lista dei profili da seguire

I 10 migliori blog di startup in circolazione (più due bonus)

In rete ci sono tanti blog che parlano di startup e imprenditorialità, in questo post ne ho selezionati 10 tra i migliori (più 2 bonus da tenere d’occhio)

«Il giorno in cui noi e Facebook abbiamo lanciato la stessa app»

Stefano Mongardi racconta quello che succede quando hai la fortuna di pubblicare un’app su Product Hunt e lo stesso giorno Facebook ne lancia una con lo stesso nome: Hello

Tutto ciò che devi sapere su Product Hunt e come può aiutare la tua startup

Raccogliere in un’unica piattaforma i migliori prodotti di startup e makers in giro per il mondo: storia di Product Hunt e perché è diventato così famoso

Le grotte della Sardegna dove si allenano gli astronauti del futuro. Il progetto CAVES

C’è un luogo, in Sardegna, dove ogni anno gli astronauti si allenano per prepararsi alle missioni nello spazio. Due settimane, d’estate, per testare le proprie capacità nelle profondità di grotte e anfratti naturali. Il progetto CAVES.