A dicembre faremo il primo Summit delle startup italiane. E siete tutti invitati

Il 14 dicembre a Milano al Palazzo di Ghiaccio StartupItalia! farà il primo summit aperto delle startup italiane. Vorremmo portare lì tutto l’ecosistema italiano per confrontarsi. E vorremmo che ci foste anche voi

Siete tutti invitati. Tutti. Davvero. Che abbiate fondato una startup o che ci stiate lavorando, non fa differenza. Che l’abbiate finanziata alla grande con un round super o solo con un seed da angel. Che l’abbiate incubata o accelerata. Siete. Tutti. Invitati. Il 14 dicembre. A Milano dalle 10 del mattino a mezzanotte. Al Palazzo del Ghiaccio (ah che bel fresco evocano queste parole in ore roventi come quelle che stiamo vivendo tutti). Siete tutti invitati al primo Summit delle startup italiane. Anzi, al primo Open Summit. E “open” è la parola chiave. Vuol dire porte aperte. Senza steccati (che non hanno senso); senza nemici (che non esistono); senza timori di competitor (che invece è un bene che ci siano perché cresciamo solo tutti assieme facendo le cose sempre meglio).

Prenota qui un biglietto (gratis) per StartupItalia!
Open Summit del 14 dicembre a Milano 

Ma open stavolta vuol dire molto di più: vuol dire che le startup invitate, quelle di cui ci occuperemo, quelle di cui parleremo e quelle che premieremo, non saranno solo le startup digital; ma davvero tutte le startup, ovvero le nuove imprese che hanno una tecnologia o un’idea di processo così innovativa, che potrebbero fallire o conquistare il mondo. E quindi anche per creare un nuovo vaccino o andare su Marte, va tutto bene.

Schermata 2015-07-23 alle 03.50.53

Perché fare l’Open Summit delle startup in Italia

Perché farlo? Perché un summit alla vigilia di Natale? Perché siamo cresciuti, e tanto. Ma non ci basta. Siamo cresciuti e tanto noi di StartupItalia! che adesso finalmente voliamo verso il traguardo ormai vicino del milione di utenti unici. Un milione di persone che qui cercano buon giornalismo e innovazione (la nostra formula per nulla segreta): sono un sacco di persone, inimmaginabile solo un paio di anni fa. Ma con noi sono cresciuti tutti: il numero delle startup, la loro qualità, la disponibilità di investitori, l’offerta di luoghi da dove partire, l’associazione che ci rappresenta e il quadro legislativo, finalmente non più ostile a chi ci prova.

Un summit aperto. Senza steccati (che non hanno senso); senza nemici (che non esistono); senza timori di competitor (che fanno bene)

E’ stata una lunga marcia per arrivare fino a qui. E non è mai stata una passeggiata.  Un po’ perché l’Italia, con tutte le cose positive citate fin qui, resta sempre l’Italia quando vuoi fare innovazione. E un po’ perché l’abbiamo fatta come Ulisse quando non voleva sentire il canto delle sirene: qui le sirene ci cantano che è tutto inutile, che qui è impossibile, che non ce la farete mai. E invece hanno perso loro. L’ecosistema delle startup italiane oggi è una cosa vera, non una bolla e nemmeno una illusione.

Una nuova fase per StartupItalia!

Ma ora dobbiamo entrare in una fase nuova: crescere ancora. Diventare rilevanti in Europa (ancora non lo siamo). Aiutare i migliori a diventare campioni. Sostenere chi fallirà e vorrà provarci di nuovo. E più in generale, contribuire alla crescita economica del nostro paese. Per essere chiari: la salvezza dell’Italia non passa solo dalle startup, ma le startup sono uno straordinario generatore di innovazione di cui tutti, corporation e pubblica amministrazione, possono giovare.

E quindi siete tutti invitati. Il 14 dicembre. Per chiudere il 2015, imparare le lezioni che questi mesi  ci avranno dato, premiare tutti assieme lo startupper dell’anno e guardare al futuro. Nelle prossime settimane vi diremo di più, intanto lo avete segnato in agenda? StartupItalia!, il punto esclamativo stavolta lo metteremo tutti insieme.

  • Vincenzo

    Come ci si può candidare come startup?

  • Fabrizio Marra

    Per aggiungerlo in agenda perchè non un bel pulsante apposito 😉 :D??

  • sabrina fantauzzi

    per le informazioni sull’evento, dettagli, come aderire, cosa presentare, come presentare cosa…insomma..
    ci saranno approfondimenti?

  • Aldo Campanelli

    sarebbe stato bello (anche come segnale) organizzare un evento così grande giù al sud 🙂
    Cercheremo di esserci comunque!

  • alicenelpaese

    veramente Ulisse il canto voleva sentirlo eccome.

  • Alessandro Tartaglia

    c’è modo di sapere come si aderisce e come si può presentare un’idea?

  • easyharbor srls

    Buongiorno, volevamo sapere come fare per partecipare. Grazie

  • ester

    Buongiorno volevamo sapere come fare per partecipare.

    Grazie,

    Ester

  • Giampaolo Ferradini

    C’è qualche aggiornamento sull’evento? Bisogna mantenere l’hype, mi raccomando 😉

  • Luisa

    Organizzatelo anche a Roma!

Cosa vuol dire fare una «startup» per il digitale a Palazzo Chigi

Il nuovo Commissario del governo per il digitale e l’innovazione Diego Piacentini ha aperto le candidature per il nuovo team, dicendo di voler creare una sorta di «startup» all’interno della Pubblica Amministrazione

Copenaghen, la prima città al mondo a emissioni zero

La capitale danese punta entro il 2025 a far spostare il 50 per cento dei suoi abitanti in bicicletta e a produrre energia pulita attraverso le biomasse. Tutto in un contesto urbano moderno e iperconnesso

Un modello virtuoso di Open Innovation: l’accordo Lanieri lanifici biellesi, spiegato

Il ceo del lanificio biellese spiega la scelta della sua società di investire in una startup: «È una mossa strategica per presidiare un mercato nuovo e portare in azienda stimoli e idee che altrimenti non avremmo potuto conoscere»