Chi sono e cosa fanno le 12 startup UE che hanno ottenuto i più grossi investimenti nel 2015

Secondo lo studio pubblicato da KPMG sono questi i round di finanziamento più grossi in Europa. Molte Uk, tedesche, ma anche qualche sorpresa. Ecco chi sono e cosa fanno.

Nel secondo report del 2015 relativo a quanto successo nel secondo trimestre dell’anno, la società di consulenza KPMG ha mappato come si sta muovendo il mercato del venture europeo. 3,2 miliardi miliardi investiti negli ultimi tre mesi del 2015 che, aggiunti ai 3,4 del primo trimestre, diventano 6,6 miliardi. Il mercato europeo del venture cresce, e tanto. «Una crescita molto marcata» si sbilancia KPMG che si attesta a 2,2 miliardi di investimenti in più rispetto ai primi sei mesi del 2015 (erano 4,4 miliardi). Insieme alla cifra totale investita, cresce anche la media degli investimenti. Quelli in late-stage, i «mega-deal» sono saliti nel secondo trimestre del 2015 a 52,2 milioni in media. Quasi il doppio rispetto al primo trimestre. Ecco quali sono stati i 12 round di investimento che hanno determinato questa crescita del mercato dei venture.

Tim Venture è tra i venture più attivi in Europa, e unica società italiana (e altri numeri interessanti sul mercato europero)

unicorns

1. Spotify 526M

Il servizio di musica che offre lo streaming on demand lanciato nell’ottobre 2008 dalla startup svedese Spotify AB, ha raccolto 526 milioni di dollari in un round di serie G.

2. OneWeb 500M

Una rete di satelliti, circa 700, che dovranno circondare la terra e dare internet a tutto il pianeta. E’ il progetto di OneWeb, startup britannica che progetta di essere completato entro il 2019.

3. Funding Circle 150M

Funding Circle è un servizio di peer-to-peer che permette ai risparmiatori di prestare soldi direttamente alle piccole e medie imprese. E’ stata la prima startup a usare il peer-to-peer per finanziare le imprese e ora lavora sia in UK che in US.

4. Nabriva 120M

Biotech austriaca, Nabriva propone soluzioni di antibiotici in grado di contrastare agenti patogeni resistenti alle normali medicine.

5. Delivery Hero 110M

Delivery Hero Holding GmbH è una startup Berlinese che è in sostanza un ecommerce del food che lavora in 29 nazioni compresa Svezia, UK, Australia, Finland, Poland, Switzerland, Germany, Austria, Denmark, South Korea, China, e alcune nazioni dell’America latina e del Nord Africa.

6. Food Panda 100M

Food Panda è un servizio di consegna food, un marketplace basato a Berlino che lavora in 40 nazioni compresa India, Pakistan, Russia, Brazil, Mexico, Singapore and Hong Kong. Il servizio consenge agli utenti di selezionare ristoranti locali e posti via mobile con un’applicazione, ma anche dal sito.

7. Am-Pharma 87.5M

Startup biofarmaceutica si è concentrata sullo studio di soluzioni e ricerche terapeutiche per lo sviluppo e la commercializzazione di terapie antinfiammatorie basate su uno studio innovativo del sistema immunitario. E’ olandese.

8. Trust Pilot 73.5M

Trustpilot è una comunità aperta e basata sulle recensioni, che mette in comunicazione consumatori con le aziende da cui si compra. Il successo della rivista online è alla base di uno dei round più importanti del 2015.

9. CrisPr 64M

Pare sia uno strumento potentissimo, conosciuto ora come Crispr, e permette una precisa e semplice manipolazione del DNA nel nucleo di ogni cellula.

10. Believe Digital 60M

Strumento di diffusione di contenuti musicali digitali per artisti e amatori. E’ il principale distributore e fornitore di servizi discografici, interamente indipendente, per artisti ed etichette nel mondo.

11. Urban Wind 45.53M

E’ una startup scozzeze che promette di dare vantaggi oggettivi dall’uso intelligente dell’energia eolica.

12. OneFineStay 40 M

E’ una specie di AirBnb, solo che oltre ai vantaggi (economici) di un alloggio in casa, offre anche i servizi completi di un albergo. One Fine Stay è una startup UK.  

Ti potrebbe interessare anche

Chi è Marco Bicocchi Pichi e perché diventerà il presidente delle startup italiane

E’ il candidato unico per succedere a Riccardo Donadon alla presidenza di Italia Startup: storia di Marco Bicocchi Pichi e perché ha smesso di fare il manager per dedicarsi alle startup italiane

Così Stoccolma è diventata la capitale delle startup europee

Un reportage del Telegraph racconta come Stoccolma negli anni abbia puntato sul digitale e contribuito a far crescere un’ecosistema d’eccellenza in Europa. Ne abbiamo sintetizzato le cause

Facebook da sola vale più del doppio dei 10 unicorni europei

Gp Bullhaund ha pubblicato un nuovo rapporto oggi in cui sono stati individuati gli Unicorni europei mettendoli a paragone con giganti Usa come Facebook

Tim Venture è tra le 16 società di investimento più attive in Europa (unica italiana)

Il secondo report del 2015 di KPMG racconta di un’Europa che cresce sul mercato dei venture (6,6 miliardi in 6 mesi) e compare la prima società italiana nel ranking. Mizzi: «Merito di alcune scelte fatte in questi mesi»

Seedcamp lancia un nuovo fondo d’investimenti per startup da 46 milioni

Per festeggiare il decimo anniversario ecco un nuovo progetto che raccoglie 60 soggetti pronti a puntare sulle imprese innovative. Il nostro Paese si affida al fondo Italia Ventures I che ha da poco ricevuto 20 milioni di euro dalla BEI

Xtribe, la startup dell’ecommerce social e geolocalizzato

Le nuove tecnologie a vantaggio della piccola e media impresa. Si possono vendere, comprare, noleggiare e barattare prodotti e servizi con chi è realmente vicino e può anche essere incontrato di persona

AXA Italia inaugura una nuova sede a Roma e scommette sullo smart working

Il gruppo assicurativo dà la possibilità ai suoi dipendenti di lavorare da remoto due giorni alla settimana. La struttura si adatta alla nuova filosofia che cerca il benessere dei suoi lavoratori