Il segreto del successo di una startup è offline (secondo 3 top manager)

Tech.eu ha intervistato tre tra i più brillanti community manager di startup che lavorano in Europa. E raccontano perché una community offline è necessaria per il successo di una startup

Tech.eu ha intervistato tre tra i più brillanti community manager di startup che lavorano in Europa – Bram Kanstein di Product Hunt, Maddie Sheesley di EyeEm e Osto Valta di FishBrain. Ogni giorno gestiscono migliaia di utenti dai loro computer, tablet, smartphone e fanno in modo che la community di persone che ruotano attorno alle loro startup sia il più attiva possibile.

conservatoryreunion

«È diverso avere delle persone che usano il tuo prodotto e delle persone a cui il tuo prodotto piace così tanto che lo vogliono raccontare ad altri», spiega, Maddie Sheesley, da due anni community manager di EyeEm, una startup di photo-sharing con sede a Berlino. Eppure il loro lavoro non si esaurisce nella comunicazione virtuale, tra social network, blog e email. «Portare la community offline è una grande parte del lavoro», dice. Il vero engagement, il coinvolgimento, un aspetto fondamentale della gestione di una community, arriva quando «le persone cominciano ad incontrarsi ai nostri meet-up. O ancora meglio: quando delle persone che si sono conosciute grazie a EyeEm, che si incontrano fuori EyeEm».

Bram Kanstein di Product Hunt, una piattaforma che raccoglie il meglio degli ultimi prodotti tech da tutto il mondo, è d’accordo. «La nostra community è formata da makers, persone che si occupano di marketing, di design, affari, investitori. Ho semplicemente pensato che sarebbe stato interessante farli incontrare tutti di persona», spiega. Così sono nati i primi meet-up. «Poter incontrare tutte queste persone offline è un vero e proprio vantaggio e lo vedono tutti. La scorsa settimana abbiamo avuto circa 40 meet-up e l’obiettivo è arrivare a 100». Qui il resto dell’articolo.

Ti potrebbe interessare anche

40 profili Twitter che uno startupper non può non seguire

Se siete utenti affezionati di Twitter non potete non utilizzarlo anche per tenervi aggiornati sul mondo startup. Ecco una lista dei profili da seguire

5 consigli per lanciare al meglio il tuo prodotto su Product Hunt

Come lanciare al meglio un prodotto su Product Hunt? Quali i passi, le cose da fare, quelle da tenere a mente? Vi proponiamo una guida completa a come usare al meglio un servizio essenziale per le startup

I 10 migliori blog di startup in circolazione (più due bonus)

In rete ci sono tanti blog che parlano di startup e imprenditorialità, in questo post ne ho selezionati 10 tra i migliori (più 2 bonus da tenere d’occhio)

Fintech italiano 2019: l’anno da incorniciare tra round, exit e IPO

Una nuova barca di soldi nel fintech britannico, ma anche nel nostro Paese il 2019 per le startup della finanza tecnologica è iniziato con il migliore degli auspici. Ripercorriamo tutti gli eventi più importanti dell’anno in corso.

Un drago virtuale sorvola uno stadio in Corea del Sud grazie al 5G. Video

Lo scorso 23 marzo l’ologramma di un essere alato ha lasciato a bocca aperta il pubblico coreano con una performance di realtà aumentata resa possibile dalla connessione ad altissima velocità

Food trend, siete pronti per i cocktail alla carne?

Per chi non si accontenta di mangiarla, la bistecca finisce anche nel bicchiere. Ecco l’ultima tendenza della mixology nata sui tavoli americani e approdata nello storico ristorante monzese Bove Lover

Torino, siglato l’accordo per un hub internazionale dell’innovazione alle OGR

Stimolare la ricerca ma anche attrarre startup e investimenti in fondi tech: questi gli obiettivi dell’accordo siglato da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center.