«Ho creato l’Uber per…»: 59 idee di startup che nessuno ha ancora avuto

Un’infografica di BuzzFeed ha racconta quali idee di startup non sono ancora state avute da nessuno. Ma forse un motivo c’è. O forse no.

«Abbiamo l’Airbnb per, abbiamo inventato Uber per…». Quante volte abbiamo sentito dire da founder di startup che hanno inventato un servizio che replica le soluzioni delle billion company americane per altri settori? E’ un classico. BuzzFeed si è divertita a fare uno schema con le soluzioni che ancora mancano una serie di settori. 59 conta BuzzFeed in un post molto ironico sui trend della digital economy. L’idea è semplice: prendere le startup che spesso vengono usate a modello di impresa scalabile (Uber, Airbnb, BirchBox e Tinder) e applicarla a vari campi. Dagli animali, ai droni, dall’erba ai gamers. Perché se a nessuno di voi è venuto ancora in mente di creare l’Airbnb dell’intimo, o l’Uber per i campeggiatori, un motivo ci sarà. O forse no. Qui la lista intanto.

enhanced-19252-1440533651-6

Pre-seed round da 400.000 euro per Fluida, la piattaforma che semplifica l’organizzazione delle aziende

Cloud, intelligenza artificiale e blockchain per agevolare la relazione di dipendenti e collaboratori con la propria impresa. Disponibile in tre lingue, conta su clienti in Italia, Spagna e Sud America

In arrivo le Barbie unconventional: in sedia a rotelle e con protesi

Una bellezza multidimensionale. Così la definisce Mattel che lancia sul mercato a partire da giugno la Barbie in carrozzina e la Barbie con protesi alle gambe. Perché tutti i bambini possano sentirsi inclusi a partire dal gioco con un contagio virtuoso

Perché il cibo ha un sapore diverso in aereo

Senso del gusto e dell’olfatto sono messi alla prova durante i voli aerei. A risentirne è anche il cibo: che sia sano e portato da casa o servito in aereo, ecco perché tutti gli alimenti consumati in volo ci sembrano insipidi

Silenzio, sostenibilità e attenzione ai luoghi. I 7 trend tecnologici del 2019 secondo Accenture

Sostenibilità, attenzione all’uso dei dati, ripensamento degli spazi pubblici e di lavoro: sono solo alcune delle tendenze che nel prossimo futuro guideranno l’innovazione digitale contenute nel rapporto elaborato da Fjord