Ecco il primo acceleratore europeo di startup «elettroniche»

SPACELAB è il primo acceleratore europeo di elettronica di consumo nel settore retail, e i trova a Monaco, in Baviera. Ecco di cosa si tratta

SPACELAB è il primo acceleratore europeo di elettronica di consumo nel settore retail e nasce grazie alla volontà di Media – Saturn. Si trova a Monaco, in Baviera. Attraverso SPACELAB l’azienda  investirà in startup a 360°, offrendo agli startupper l’opportunità di sviluppare ulteriormente i propri prodotti o servizi per quanto riguarda la strategia, il marketing, le vendite, le infrastrutture e altri aspetti per un periodo di 20 settimane. Inoltre in SPACELAB le startup selezionate avranno a disposizione esperti provenienti dal management di Media-Saturn, dalla finanza & pianificazione (Ernst&Young), alla strategia di marketing (Serviceplan) e alla gestione della supply chain (Barkawi Management Consultants) fino al know-how relativo alla quotazione nel commercio al dettaglio (Media-Saturn) e alla fidelizzazione dei clienti (PAYBACK).

SPACELAB-munich

L’innovazione nel retail è sempre stata oggetto di attenzione per iniziative pioneristiche e finalmente anche l’elettronica di consumo si è aperta all’open innovation. Le aspettative sono alte da parte del Gruppo: «sappiamo che ci sono innumerevoli fondatori di startup in cerca di successo con grandi idee nel mondo dell’elettronica di consumo al dettaglio», ha commentato Martin Sinner, fondatore di Idealo e manager sia dell’Electronic Online Group e dello SPACELAB di Media-Saturn. SPACELAB fungerà inoltre da business school per i giovani imprenditori dove gli startupper potranno fare propri gli strumenti per avviare con successo la fase di sviluppo della loro azienda.

I prerequisiti per partecipare all’acceleratore SPACELAB sono un minimo di idea di prodotto o modello di business realizzabile, un team di sturtupper completo e la rilevanza per il mercato retail dell’elettronica di consumo. Il primo programma SPACELAB (chiamato “batch”) sarà lanciato a metà novembre 2015. Le domande per partecipare al programma possono essere presentate al sito.

Ti potrebbe interessare anche

Cosa manca all'Europa dell'innovazione (e cosa sta cambiando)

Frammentata, con pochi capitali e con una cultura imprenditoriale molto diversa da quella degli Stati Uniti. Anche in Europa, però, si vuole cambiare rotta e oggi verrà presentata la Startup Europe Partnership

Così Stoccolma è diventata la capitale delle startup europee

Un reportage del Telegraph racconta come Stoccolma negli anni abbia puntato sul digitale e contribuito a far crescere un’ecosistema d’eccellenza in Europa. Ne abbiamo sintetizzato le cause

Il regno degli Unicorni (dove sono e cosa fanno le one billion startup europee)

Le startup che hanno una valutazione superiore al miliardo sono in aumento. E non solo in Silicon Valley. Europa e Cina seguono a ruota. Le prossime? Per Atomico verranno da sanità, istruzione e immobiliare

Kostyál (Nasdaq): «Il maggior freno dell’Italia? Una scarsa cultura del mercato delle equity»

Intervista al responsabile del listino tecnologico europeo che racconta delle difficoltà e delle potenzialità delle digital company europee. E annuncia: presto un’Ipo di una startup italiana nel settore bioet

La sterminata collezione di oggetti tech di Karl Lagerfeld

Si è spento la mattina del 19 febbraio a Parigi. Aveva 85 anni. Karl Lagerfeld: stilista, fotografo, direttore creativo di Chanel e Fendi. Tra le curiosità che lo riguardano, la sua collezione per gli oggetti tech

MWC19: tutto quello che non potete perdervi al Mobile World Congress

Gli appuntamenti già fissati dai marchi del mobile: si parte con Oppo e si continua fino al 28 febbraio. Il nostro racconto, dal MWC e da 4YFN, in diretta da Barcellona

Perché il cibo ha un sapore diverso in aereo

Senso del gusto e dell’olfatto sono messi alla prova durante i voli aerei. A risentirne è anche il cibo: che sia sano e portato da casa o servito in aereo, ecco perché tutti gli alimenti consumati in volo ci sembrano insipidi