Una startup italiana crea un gioco che promette di essere meglio di Ruzzle

Sarà lanciato a gennaio 2016 ma per ora il CEO Ambrosio non si sbottona. Però anticipa: sarà freemium e vi farà divertire tanto

Siete stufi di Ruzzle e La Settimana Enigmistica è troppo old-style? Niente paura, da gennaio arriverà sui vostri store mobile Swoords, un nuovo gioco di parole per iOS e presto anche per Android basato sulle possibili connessioni tra le lettere. Uno dei suoi ideatori, Giuliano Ambrosio, Creative Strategist Freelance che lavora a Torino, non vuole svelare il meccanismo del nuovo game ma assicura che farà strage di cuori. «Con i miei colleghi, Mirko Santangelo, Davide Strumendo e Luca La Mesa, ci siamo ispirati a Ruzzle per il successo che ha avuto – in Italia è stato scaricato da 13 milioni di utenti e i round giocati sono 7 miliardi! – cambiandone però completamente le modalità e il tipo di gioco», spiega Ambrosio. Quello su cui hanno puntato i quattro ragazzi è da una parte la totale assenza di un concept simile negli store online, e dall’altra il fascino di un vecchio gioco a cui si giocava da bambini. A questo, poi, è stata applicata la gamification.

Giocare su Swoords contro gli amici. O contro l’intelligenza artificiale

Su Swoords sarà possibile fare partite uno contro uno con i propri amici. E in questo caso l’app sarà gratuita. Oppure sarà possibile giocare offline contro l’intelligenza artificiale: in questo caso si pagherà 0,99 centesimi di euro per scaricare Swoords.

swoords-v-alpha1 swoords-v-alpha2 swoords-v-alpha3

Native Adv, badge e armi per sconfiggere gli avversari

La promessa di Swoords è quella di diventare il gioco per mobile preferito dagli italiani. Per questo, oltre a una classifica sul punteggio dei singoli utenti, saranno disponibili durante la partita anche delle armi per distrarre l’avversario: ad esempio, racconta Ambrosio, la tastiera invertita, per far sbagliare più possibile l’altro. Ma ci saranno anche sistemi per avvantaggiarsi: grazie al Native Adv, per brand, sarà possibile ricevere un aiuto per vincere il match. Le aziende potranno sponsorizzare determinate parole – che il giocatore visualizzerà per qualche secondo – grazie alle quali si accumuleranno badge che potranno poi essere utilizzati dal player sia dentro che fuori dal gioco, per fare acquisti con degli sconti.

I prossimi passi di Swoords

Il calendario di Swoords per i prossimi mesi è fitto: tra novembre e dicembre, spiega Ambrosio, andranno online con una versione BETA in cui sarà possibile iscriversi e lasciare il proprio feedback anche con suggerimenti per migliorare il gioco.

Entro gennaio 2016, poi, ci sarà il lancio del gioco. Gli obiettivi per i primi dodici mesi di vita di Swoords sono ambiziosi: avere un terzo degli utenti a pagamento. Swoords verrà prima realizzato in lingua italiana e successivamente in inglese. «Per le altre lingue, invece – conclude Ambrosio – dovremo cambiare alcune regole del gioco, ma ci stiamo lavorando».

Aumento di capitale di 9 milioni per BeMyEye. FII Tech Growth ne mette più di 6

Si tratta del primo investimento del nuovo fondo FII Tech Growth. L’operazione prevede un investimento di 6,3 milioni di Euro, a fronte della sottoscrizione di una quota di minoranza, nell’ambito di un aumento di capitale per complessivi 9 milioni

Enterprise Ireland: l’isola dell’innovazione

Il Governo della Repubblica d’Irlanda è un attore protagonista nell’ecosistema delle startup. Attirando così interesse e capitali dal’estero

Xtribe, la startup dell’ecommerce social e geolocalizzato

Le nuove tecnologie a vantaggio della piccola e media impresa. Si possono vendere, comprare, noleggiare e barattare prodotti e servizi con chi è realmente vicino e può anche essere incontrato di persona

AXA Italia inaugura una nuova sede a Roma e scommette sullo smart working

Il gruppo assicurativo dà la possibilità ai suoi dipendenti di lavorare da remoto due giorni alla settimana. La struttura si adatta alla nuova filosofia che cerca il benessere dei suoi lavoratori