Impact: 100mila euro per progetti basati su tecnologia Fiware

Lanciata oggi la terza e ultima Open Call del Consorzio europeo. Domande entro il 15 ottobre

15 settembre 2015 – Ancora una tranche da 2,2 milioni di euro a disposizione dei progetti di impresa basati su tecnologia Fiware e relativi al Mobile Internet. Il Consorzio europeo Impact (Mobile Internet Projects Accelerator) lancia infatti oggi la sua terza e ultima call, con scadenza 15 ottobre 2015, destinata a finanziare ulteriori 22 tra startup e imprenditori web di tutta Europa. Le proposte possono essere presentate dal 15 settembre al 15 ottobre 2015 sulla piattaforma Funding Box. Quelle più innovative e con più potenziale di crescita riceveranno una media di 100mila euro (90mila di fondi e 10mila in servizi) a fondo perduto e senza cessione di capitale da implementare con un mentoring e un programma di training specializzato di sei mesi.

Fino a oggi Impact – uno dei 16 consorzi selezionati dall’Unione Europea nell’ambito del Seventh Framework Programme, guidato da Buongiorno (tramite b-ventures) insieme a ISDI, Teknologiudviking ApS, Seaya Ventures più una rete di imprenditori e noti professionisti dell’ecosistema europeo digitale, in qualità di mentor – ha accelerato in totale 42 progetti e mira ad accelerarne fino a 64 entro la fine del 2016, per un impegno totale di 6,4 Milioni di euro.

Impact sta consolidando un processo di accelerazione basato su trasparenza e performance elevate che è stato valutato positivamente dalle startup che hanno partecipato alla prima sessione. Il programma di Training è stato valutato con un punteggio di 8.2 su 10, il programma di Mentoring con 9.4 e, in linea generale, Impact ha ottenuto un punteggio netto (Net Promoter Score) dell’84%, il che significa che oltre l’80% delle startup che hanno preso parte al programma ne è oggi realmente soddisfatto.

Un’ampia maggioranza dei progetti mobile internet selezionati nelle prime due call ha fatto registrare livelli eccezionali di qualità del team (competenze, abilità, agilità) e attrattività delle idee di business. Nel processo di selezione è stato inoltre valutato molto positivamente il fatto di aver già sviluppato un prototipo usando componenti delle tecnologie digitali europee Fiware.

Impact 1

Profili

I progetti candidati dovranno avere sede in uno dei 28 paesi europei (o in uno dei paesi associati al programma FP7) e basarsi sulla tecnologia Fiware, una piattaforma in grado di offrire un set di API (Application Programming Interfaces) dalle specifiche pubbliche e royalty-free per lo sviluppo e la pubblicazione di applicazioni e servizi internet.

Il consorzio Impact è interessato ad applicazioni mobile o modelli di business basati su Mobile Internet nei seguenti ambiti: comunicazione, video, media e advertising, design, educazione, entertainment, e-Commerce, dispositivi periferici, connected TV, infrastrutture, sicurezza, finanza, smart city e social network.

Inoltre, Impact ricerca progetti con prototipo già disponibile e funzionante, con almeno un fondatore che lavori a tempo pieno sul progetto, i cui fondatori possiedano ancora il 51% del capitale, con una previsione di lancio sul mercato fissata in meno di sei mesi oppure con un prodotto già presente sul mercato da meno di 7 anni.

Requisiti, questi, non obbligatori ma fortemente raccomandati: quanto più i progetti si avvicinano ai criteri segnalati, tanto più sarà possibile che vengano selezionati.

In aggiunta, Impact offrirà ai progetti più interessanti un’ulteriore fase di investimento dopo i sei mesi del processo di accelerazione che consente l’accesso privilegiato ai programmi dei membri del consorzio Impact, fornendo fino a 250.000 euro in più rispetto al finanziamento UE, in cambio del 10% del capitale con un sconto del 25% pre-definito al valore di mercato.

Allo #StartupDay in Bocconi trionfa il robot per operazioni chirurgiche non invasive

Value Biotech si aggiudica il premio come “Migliore Startup del 2017”. Gloria anche per Kopjra e Jointly nelle categorie Millennials e Social Innovation. Presenti speaker e angel investor interessati alle nuove imprese italiane

FICO, il parco enogastronomico di Eataly, sceglie la digitalizzazione con Websolute

A Bologna è nato il primo parco didattico-enogastronomico del mondo. Le sue attrattive sono acquistabili solo online o attraverso info point, partners, tour operator esterni che utilizzano la piattaforma digitale di FICO

AXA Italia inaugura una nuova sede a Roma e scommette sullo smart working

Il gruppo assicurativo dà la possibilità ai suoi dipendenti di lavorare da remoto due giorni alla settimana. La struttura si adatta alla nuova filosofia che cerca il benessere dei suoi lavoratori