ADmantX, secondo round di investimento da 2M

L’azienda italiana specializzata nella pubblicità semantica online annuncia nuovi fondi per il proseguimento della crescita e lo sviluppo dell’offerta commerciale

(Comunicato Stampa) – ADmantX, prima e unica azienda italiana specializzata nella pubblicità semantica online, annuncia che si è chiusa con successo la sottoscrizione di un aumento di capitale di oltre 2 milioni di euro per far fronte alla crescente richiesta di soluzioni intelligenti per l’advertising online e accelerare la nuova fase di crescita dell’azienda.

Nel corso del 2015, ADmantX ha proseguito nell’ampliamento della presenza commerciale e nello sviluppo dell’offerta. Sono state consolidate le partnership tecnologiche, con particolare riferimento all’ambiente programmatico (Adform, AppNexus, Turn, Rubicon Project), dove, grazie alla copertura di 21 lingue, l’offerta è stata estesa in Nord ed Est Europa e lanciata in Asia e America Latina. L’azienda ha avviato l’ottimizzazione dei prodotti di punta, a partire dall’advanced contextual targeting, con lo sviluppo di un set di categorie pronte all’uso, dettagliate sulle caratteristiche particolari di 65 specifici prodotti identificati nei principali settori di mercato (dai servizi bancari e assicurativi alla telefonia, dalla moda ai prodotti farmaceutici, alla telefonia, ai viaggi, ecc.). Sono stati introdotti nuovi servizi, per semplificare la pianificazione di campagne stagionali (eventi sportivi, festività, musica, ricorrenze speciali come Black Friday, Back to School, ecc.). È stata ampliata l’offerta legata all’intelligent brand safety attraverso lo sviluppo di specifici segmenti di sicurezza, studiati per i diversi settori di mercato, e con l’introduzione di un servizio per evitare il posizionamento dei brand in siti di streaming e downloading illegali.

ADmantX

«Sono molto grato della fiducia che ci è stata accordata da nuovi e attuali investitori e soddisfatto di questo aumento di capitale a riconoscimento della nostra strategia di sviluppo e del successo finora ottenuto», ha dichiarato Giovanni Strocchi, CEO di ADmantX. «I nuovi fondi ci supporteranno nel percorso di crescita che abbiamo avviato a livello globale con l’espansione della rete di clienti internazionali e il miglioramento continuo della nostra offerta. Ci consentiranno inoltre di investire maggiormente nel potenziamento dei nostri nuovi servizi, a partire dal first party advanced profiling, la soluzione per lo sviluppo di profili di interesse, basati sulla combinazione della nostra capacità unica di comprendere i contenuti visitati online dagli utenti e avanzati modelli matematico-statistici di Artificial Inteligence e deep learnig».

ADmantX si è prefissata di potenziare la rete commerciale per posizionarsi sul mercato in modo sempre più rilevante, proseguire nella strategia di partnership ed integrazioni per rendere disponibili i propri servizi a un numero sempre maggiore di clienti in ambiente programmatico, e continuare ad investire in innovazione per supportare i propri clienti nel miglioramento della targetizzazione dell’audience (1st party advanced profiling) e della pianificazione delle campagne future.

Che cos’è il PropTech e perchè cambierà il settore immobiliare

Tra il 2011 e il 2017, le società di venture capital hanno investito 9 miliardi di dollari in società PropTech. Queste nuove società, insieme alle istituzioni finanziarie all’avanguardia, apporteranno un cambiamento positivo nell’esperienza del cliente nel settore immobiliare.

Huawei P30 Pro, la nostra anteprima da Parigi

Presentata la nuova ammiraglia dell’azienda cinese. Con una fotocamera innovativa, capace di scattare foto anche nel buio assoluto. E una lente a periscopio per un super-zoom

Omnidermal Biomedics vince il Premio Leonardo Startup 2018

Il Comitato Leonardo, in collaborazione con il MISE e l’Agenzia ICE, ha assegnato il riconoscimento alla startup nata come frutto della ricerca del Politecnico di Torino. Omnidermal ha sviluppato il “Wound Viewer”, dispositivo medico capace di acquisire e processare le immagini di ulcere cutanee grazie alla Intelligenza Artificiale.