LVenture Group: co-investimento da 500.000 euro in FIlo, l’app per ritrovare gli oggetti

La somma complessiva erogata da LVenture Group è di 100.000 euro. Il resto proviene da business angel, di cui alcuni facenti parte di Angel Partner Group

(Comunicato Stampa) 1 ottobre 2015 – LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sul MTA di Borsa Italiana, annuncia un co-investimento per un valore complessivo di 500.000 euro in Filo, la startup che ha ideato e realizzato un dispositivo che aiuta a tenere sotto controllo gli oggetti personali più importanti.

La somma complessiva erogata da LVenture Group in questa operazione è pari a 100.000 euro. La restante somma proviene da business angel, di cui alcuni facenti parte di Angel Partner Group, gruppo di business angel di cui LVenture Group è uno dei soci fondatori.

Filo ha preso parte al programma di accelerazione di Luiss EnLabs “La Fabbrica delle Startup”, acceleratore controllato da LVenture Group e frutto di una joint venture con l’Università Luiss.

Filo

Per Luigi Capello, CEO di LVenture Group e Founder di Luiss EnLabs – «Il settore della produzione di dispositivi hardware ha ricevuto molta attenzione da investitori internazionali negli ultimi anni. Siamo molto soddisfatti di aver investito in Filo e lo conferma l’importante round che è stato chiuso. Ancora una volta i risultati positivi sono la prova dell’efficacia dell’approccio operativo che adottiamo nei confronti delle startup in cui investiamo e che partecipano al programma di accelerazione di Luiss EnLabs».

Filo ha creato un dispositivo che utilizza la tecnologia Bluetooth e aiuta a tenere sotto controllo le cose importanti. Attraverso un’App, disponibile per tutti gli smartphone, è possibile verificare la posizione di oggetti, persone o animali, ai quali è stato collegato Filo, che all’occorrenza emette un suono per la localizzazione. Inoltre, è possibile rintracciare lo smartphone associato premendo il pulsante presente sul Filo.

«Utilizzeremo i nuovi fondi per l’espansione del prodotto sul mercato nazionale ed europeo e per ampliare il nostro team – dichiara Giorgio Sadolfo, CEO e fondatore di Filo – «Inoltre, investiremo in ricerca e sviluppo per lanciare nuove soluzioni nell’ambito del tracciamento».

Roberto Ferrari racconta Design Italy, il nuovo marketplace del Made in Italy

Una passione per il design e per lo stile contemporaneo. Roberto Ferrari ci spiega perchè ha deciso di mettersi in gioco fondando la sua startup: “Per fare impresa ripartiamo da quello in cui siamo più bravi. Su Design Italy si troveranno oggetti unici, 100% italiani e realizzati da piccoli produttori e artisti”.

“Scuola in chiaro” cos’è e come funziona la nuova app del MIUR

Quest’anno tra l’altro le iscrizioni online alle classi prime della scuola primaria e della secondaria di I e II grado saranno aperte dalle 8 del 7 gennaio alle 20 del 31 gennaio 2019. Ma già a partire dalle 9 del 27 dicembre 2018 si potrà accedere alla fase di registrazione su www.iscrizioni.istruzione.it

Magic Wand Retail Revolution: la call per le startup del retail

Saranno selezionate le migliori startup italiane che avranno accesso al percorso. La call è aperta fino al 13 gennaio 2019. Alla fine del programma le sei finaliste entreranno a far parte del portfolio di Digital Magics