Octorate chiude un round da 500 mila euro con P101 e Marco Corradino

I fondi serviranno a rafforzare la struttura organizzativa della società e accelerarne la crescita in Italia e all’estero

(Comunicato Stampa) –  Il fondo di Venture Capital P101, guidato da Andrea Di Camillo, specializzato in investimenti early stage nel settore digitale e Marco Corradino, fondatore di Bravofly e business angel attivo nel settore del travel online, investono 500 mila euro in Octorate, la prima società software italiana specializzata in soluzioni tecnologiche per l’hotel, bed & breakfast e strutture ricettive.

Octorate, nata nel 2012 da una idea di Fabrizio Scuppa, propone a strutture ricettive una soluzione integrata per gestire l’attività di prenotazione online a partire dal posizionamento della propria offerta su oltre 100 piattaforme internazionali, garantendo così l’autonomia degli albergatori nella selezione dei canali di booking più efficienti e redditizi. A questo Octorate affianca una gamma estesa di servizi per la gestione della prenotazione e di tutte le attività collegate che consentono al singolo albergatore un’elevata autonomia ed efficienza nell’arricchire l’offerta anche delle piccole strutture. Sono più di 7.000 le strutture che ad oggi hanno utilizzato questa soluzione gestendo oltre 500 milioni di euro di prenotazioni online e di altri servizi che la tecnologia proprietaria permette di offrire.

Octorate

«L’investimento in Octorate – afferma Andrea Di Camillo, Managing Partner di P101 – è strategico per Programma 101 e completa il portafoglio con un’ulteriore iniziativa in uno dei settori in cui tecnologia e mercato nazionale hanno enormi possibilità di sviluppo, quello del turismo online. Octorate è un perfetto esempio di tecnologia abilitante a basso costo che insiste su un mercato molto frammentato in cui la trasformazione digitale rappresenta un’opportunità di crescita indiscutibile. Quest’operazione riconosce anche la bontà di quanto fatto dal fondatore che, pur con risorse limitate, ha costruito una realtà performante e con risultati economici interessanti.

«Il settore del booking e travel online è tra quelli a maggior tasso di crescita negli ultimi anni e di quelli a cui operatori industriali e finanziari guardano con forte interesse. Il nostro obiettivo, con questo primo investimento, è quello di supportare Octorate in un percorso di sviluppo di lungo termine» dichiara Marco Corradino, business angel specializzato nel travel online.

«Siamo particolarmente contenti che due investitori come P101 e Marco Corradino abbiano creduto nel nostro progetto e ci supportino nella crescita dei prossimi anni» – ha dichiarato Fabrizio Scuppa, fondatore di Octorate – «Contiamo, con questo primo round, di rafforzare la nostra presenza nel mercato globale del booking proponendo la nostra offerta a tutte le strutture di ricettività interessate a riprendere il controllo sui costi di acquisizione e a ottimizzare la distribuzione del loro prodotto».

Fintech italiano 2019: l’anno da incorniciare tra round, exit e IPO

Una nuova barca di soldi nel fintech britannico, ma anche nel nostro Paese il 2019 per le startup della finanza tecnologica è iniziato con il migliore degli auspici. Ripercorriamo tutti gli eventi più importanti dell’anno in corso.

Un drago virtuale sorvola uno stadio in Corea del Sud grazie al 5G. Video

Lo scorso 23 marzo l’ologramma di un essere alato ha lasciato a bocca aperta il pubblico coreano con una performance di realtà aumentata resa possibile dalla connessione ad altissima velocità

Food trend, siete pronti per i cocktail alla carne?

Per chi non si accontenta di mangiarla, la bistecca finisce anche nel bicchiere. Ecco l’ultima tendenza della mixology nata sui tavoli americani e approdata nello storico ristorante monzese Bove Lover

Torino, siglato l’accordo per un hub internazionale dell’innovazione alle OGR

Stimolare la ricerca ma anche attrarre startup e investimenti in fondi tech: questi gli obiettivi dell’accordo siglato da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center.