Nasce Bcoming, la piattaforma DMS per il turismo lucano 3.0

La piattaforma sarà on line appena verrà completata l’operazione di adesione dei soggetti economici locali

(Comunicato Stampa) 9 ottobre 2015 – Nell’ambito del programma “Da Expò ai territori” della Regione Basilicata, giovedì 8 ottobre è stato presentato a Milano il progetto Bcoming, una nuova piattaforma web che funge da DMS (Destination Management System) per l’area del Basento Camastra, nella provincia di Potenza.

L’iniziativa mette insieme le tecnologie digitali e l’impegno della comunità locale per portare la Basilicata verso il turismo 3.0.

Bcoming, oltre alla classica funzione di “vetrina” per le realtà economiche locali, viene infatti alimentata da un algoritmo in grado di premiare, in termini di visibilità, chi tra gli operatori aderenti aggiorna dati e offerte con maggiore frequenza, penalizzando invece (fino a congelare) le pagine che restano ferme a lungo. Altra premialità riguarda chi fa rete: l’operatore può proporre non solo offerte per i propri prodotti/servizi, ma anche aggregarsi ad altri per creare veri e propri pacchetti integrati. Anche in questo caso, l’algoritmo garantisce più visibilità e consente di generare più traffico.

Bcoming

Bcoming, ideata dalla Tab Consulting Srl di Potenza per il Gal (Gruppo di Azione Locale) Basento-Camastra, sarà on line appena verrà completata l’operazione di adesione dei soggetti economici locali e potrà affiancare le più famose AirBnb, Booking o TripAdvisor, offrendo valore aggiunto alla promozione territoriale anche agli operatori economici più piccoli, che difficilmente hanno la forza per accedere alle piattaforme dei big player internazionali.

Lato utente, il DMS promette un viaggio virtuale semplice e divertente tra le informazioni e le curiosità di un’area ricca di storia, cultura, bellezze naturali e buon cibo, condivise direttamente con le persone del luogo.

Il DMS propone contenuti geo referenziati e abbina, al classico “dove dormire” e “dove mangiare”, anche il “cosa fare” sotto forma di eventi, attrattori culturali, attività sportive. Non manca la funzione “cosa/dove acquistare” che mette in contatto diretto per la trattativa utente e operatore, senza alcuna intermediazione. Per scelta, infatti, la piattaforma non profila gli utenti, a garanzia di un servizio totalmente libero e trasparente che non viola la privacy degli utilizzatori.

«Gli ultimi anni hanno visto un aumento progressivo del turismo in tutta la Basilicata e con il riconoscimento di Matera come Capitale della Cultura europea 2019 è prevista un’ulteriore crescita – ha dichiarato il presidente del Gal Basento-Camastra, Antonio Pessolani -. Attraverso questa nuova piattaforma e la successiva App, che verrà utilizzata come progetto pilota, vorremmo attivare un circolo virtuoso ad opera degli enti pubblici e dei piccoli imprenditori locali in grado di promuovere al meglio l’intera regione, aprendoci ad altri Gal».

«Il DMS è concepito in maniera operativa per comunicare il territorio andando oltre il semplice aspetto informativo, per arrivare fino alla vendita del prodotto. Partecipazione, rete, pluralismo delle informazioni sono tra le parole chiave che definiscono l’innovativa piattaforma, inclusiva e volta a premiare chi è più attivo. In sostanza, è il territorio stesso che si “autopromuove”, superando una visione calata dall’alto e spingendosi a fare sistema a beneficio del turista» aggiunge Fausto Villani, amministratore unico della Tab Consulting Srl.

Cibo, la metà degli italiani ne discute ogni giorno

L’indagine Squadrati per Coca-Cola racconta un popolo che parla di pizza, carne e pasta tanto quanto mangia: l’88% ne chiacchiera a tavola ma quando c’è da scegliere il ristorante ci si divide