Fino a 50K per 12 startup: nuovo bando di Innovation Factory

IFchallenge è un bando per la creazione e lo sviluppo di startup innovative. Aperto fino al 15 dicembre 2015

Innovation Factory, l’incubatore certificato di AREA Science Park, lancia IFchallenge, programma di sostegno alla creazione e allo sviluppo di startup innovative. Due le sezioni del bando aperto fino al prossimo 15 dicembre. La prima è dedicata alla creazione di nuove startup, la seconda ad accelerare lo sviluppo di start up innovative già costituite.

IF investirà risorse proprie per sostenere lo sviluppo delle startup selezionate. IFchallenge mette a disposizione: un programma di accelerazione; servizi di accompagnamento, “in-kind”; apporto di capitale nelle start up per un importo massimo di 50.000 euro a impresa, acquisendo quote di minoranza.

Innovation Factory_IFChallenge

Una prima fase prevede l’individuazione di un numero massimo si 6 progetti imprenditoriali e 6 aziende già costituite ritenuti più interessanti, che accederanno ad un programma di accelerazione dell’iniziativa imprenditoriale. Con la seconda fase si sceglieranno tra questi i migliori 2 progetti d’impresa e la miglior startup nei quali IF Investirà nel capitale societario a fronte di una partecipazione di minoranza. Maggiori informazioni e scheda di partecipazione sul sito.

Con la sua metodologia di intervento, che va dalla validazione del business plan all’accelerazione d’impresa, lnnovation Factory accompagna lo startupper lungo il suo personale percorso di sviluppo, consentendogli di affrontare tutti gli aspetti del progetto imprenditoriale. Ad oggi sono oltre 1500 i progetti d’impresa valutati, 195 i percorsi di valorizzazione di idee imprenditoriali avviati, 45 le nuove imprese costituite, di cui 16 vedono IF come co-founder.

Da San Francisco i nuovi trend su Intelligenza Artificiale e Machine Learning

A 10.000 chilometri di distanza e dopo 70 ore di codice e best practice internazionali, i Data Scientist di illimity raccontano quali sono i nuovi trend di Intelligenza Artificiale con cui le aziende devono misurarsi

Chi sono gli alunni “plusdotati” e perchè è importante che siano riconosciuti dal Miur

Momento storico per gli alunni plusdotati in Italia. Il Ministero dell’Istruzione “ha riconosciuto”, per la prima volta, all’interno del sistema degli alunni con bisogni educativi speciali anche quelli ad alto potenziale cognitivo. L’intervista con la presidente di Aget Italia