Invitalia Ventures investe nelle prime tre startup 3,5 milioni

Invitalia Ventures ha appena annunciato i primi 3 investimenti. E un quarto in arrivo. Si tratta di 3,5 milioni in startup, al 25% con altri investitori, per un totale di 14 milioni

Lo avevano annunciato dal profilo Twitter ufficiale di Invitalia Ventures: «Il cda ha approvato i primi 3 investimenti» preannunciando che sarebbero potuti diventare 4. «Shortly». E sono diventati 4 appunto. Da quanto risulta a StartupItalia! si tratta di investimenti complessivi da 3,5 milioni di euro in 4 startup. Investimenti fatti con altri investitori privati, come nella natura del fondo guidato da Salvo Mizzi. Ancora top secret i nomi. Il perché è presto detto.

Gli investimenti sono in fase di closing, e i più sgamati sapranno che in questa fase tutto può saltare all’ultimo momento. Secondo quanto risulta a StartupItalia si tratta di investimenti fatti al 25% con altri investitori. Per un importo complessivo di circa 14 milioni  di euro. Di fatto una bella leva per l’ecosistema se si considera che l’anno scorso gli investitori istituzionali in Italia hanno investito circa 64 milioni di euro (dati Italia Startup), rappresentando quasi il 25% degli investimenti nel 2014.

Arcangelo Rociola
@arcamasilum

Per approfondire:

1) Nasce Invitalia Ventures, un fondo da 50 milioni per le startup italiane

2) Invitalia Ventures sarà guidato da Salvo Mizzi, perché è l’uomo giusto 

3) Invitalia Ventures fa en plain degli investitori italiani

Che cos’è il PropTech e perchè cambierà il settore immobiliare

Tra il 2011 e il 2017, le società di venture capital hanno investito 9 miliardi di dollari in società PropTech. Queste nuove società, insieme alle istituzioni finanziarie all’avanguardia, apporteranno un cambiamento positivo nell’esperienza del cliente nel settore immobiliare.

Huawei P30 Pro, la nostra anteprima da Parigi

Presentata la nuova ammiraglia dell’azienda cinese. Con una fotocamera innovativa, capace di scattare foto anche nel buio assoluto. E una lente a periscopio per un super-zoom

Omnidermal Biomedics vince il Premio Leonardo Startup 2018

Il Comitato Leonardo, in collaborazione con il MISE e l’Agenzia ICE, ha assegnato il riconoscimento alla startup nata come frutto della ricerca del Politecnico di Torino. Omnidermal ha sviluppato il “Wound Viewer”, dispositivo medico capace di acquisire e processare le immagini di ulcere cutanee grazie alla Intelligenza Artificiale.