360 Capital lancia un fondo da 35 milioni, investirà da 300K a 1M in startup

La società di venture capital attiva soprattutto in Francia e in Italia ha lanciato un fondo di 35 milioni di euro dedicato alle startup in fase di seed

La società di venture capital europea 360 Capital Partners ha lanciato un fondo di 35 milioni di euro dedicato alle startup in fase di seed. Sostenuta da investitori tra cui l’assicuratore nazionale MAIF, la banca francese Société Générale, Groupe Rocher, Thuasne, BPI France (FNA) e da business angels e mentors europei e americani 360 Square si concentra sugli investimenti dai 300 mila euro al milione di euro nei confronti delle startup in fase di seed in Francia e nel resto d’Europa.

fausto boni, 360 capital

Fausto Boni, 360 Capital

Guidato da Paul Degueuse, General Partner, and François Collet, Partner, il team ha già selezionato alcuni investimenti che verranno resi pubblici all’inizio del 2016. Lanciata nel 1997, 360 Capital Partners investe in Francia, Italia e in tutta Europa dai suoi uffici di Parigi, Milano e Berlino. Ad oggi ha effettuato più di 80 investimenti inclusi MutuiOnline, Yoox, YellowKorner e Leetchi.

L’azienda ha attualmente oltre 300 milioni in totale di fondi in gestione.  360 Capital Partners, che ha tra i co-ounder e General Partner Fausto Boni, investirà quote che andranno tra i 300mila euro e il milione di euro in startup in fase seed in Francia e nel resto d’Europa. Da quanto risulta, sono già stati selezionati alcuni investimenti, che saranno tutti resi pubblici all’inizio del 2016.  360 Square è il sesto fondo della società e porta a 300 milioni di euro la cifra totale dei fondi gestiti da 360 Capital Partners.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L’incredibile storia di Mashape e Augusto Marietti (che ha fatto bene a lasciare l’Italia quando gli dicevano “sei troppo giovane”)

A 18 anni aveva inventato Dropbox prima di Dropbox, ma nessuno lo finanziò. Poi, quando con 2 amici ha lanciato Mashup, un marketplace dove gli sviluppatori vendono “pezzi” di software, ha scelto di lasciare l’Italia, destinazione San Francisco. L’idea piace, e ci credono anche il papà di Uber e quello di Amazon e oggi la sua azienda vale decine di milioni di dollari. No, non è un film: è la storia di Augusto Marietti

Dal sushi alla Coca-cola, un progetto ci mostra quanto zucchero c’è negli alimenti

SinAzucar è il progetto spagnolo che fotografa gli alimenti che si trovano comunemente nelle nostre case per mostrarci quanto zucchero raffinato effettivamente contengono

Dai soldi al network, i 4 contributi delle corporate alle startup. Il caso Tecno a Napoli

Il contributo di una corporate alla startup, secondo L’advisor Giovanni De Caro, dovrebbe essere erogato secondo una precisa scala di priorità. L’open innovation di una società di Napoli e le modalità di investimento nelle startup