Poste Italiane con Digital Magics: un accordo per l’innovazione digitale

L’obiettivo è quello di monitorare le novità che emergono dal mondo delle startup e realizzare un Campus dell’Innovazione

Nella sua strategia di innovazione e di trasformazione digitale Poste Italiane avvia la collaborazione con Digital Magics, business incubator italiano, quotato sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana (simbolo: DM), che offre supporto alla nascita e alla crescita di startup digitali e alle imprese, fornendo servizi di consulenza sui programmi digitali.

La collaborazione segue quindi il percorso tracciato dal Piano industriale Poste 2020, che investe l’azienda di un ruolo di motore di innovazione e di sviluppo inclusivo per offrire ai cittadini, alle imprese e alla PA servizi evoluti, sicuri semplici ed efficaci da integrare con l’offerta tradizionale, favorendo così l’adozione sempre più ampia dei processi digitali per accompagnare il Paese nel passaggio dall’economia tradizionale a quella digitale e coglierne tutte le opportunità di crescita.
L’accordo di Open Innovation con Digital Magics costituisce anche un nuovo tassello del programma di trasformazione aziendale che colloca il cliente al centro delle strategie di sviluppo.

poste-italiane-digital magics

Il progetto fornirà a Poste Italiane l’opportunità di dare supporto all’imprenditorialità digitale del Paese, stimolando la nascita di nuove aziende e la creazione di posti di lavoro, facendo di Poste Italiane un catalizzatore dell’innovazione digitale. La strategia di Poste Italiane intende infatti dare stimolo alla nascita di nuove idee, alla scoperta di talenti e all’incremento di competitività e di innovazione a supporto delle imprese grazie anche alla contaminazione con le startup.

La partnership prevede che Digital Magics realizzi un monitoraggio costante ed esteso sul mondo delle startup per dare visibilità alle principali soluzioni innovative che emergono dal mondo delle imprese digitali, analizzandone la potenziale applicabilità ai processi e ai servizi da parte di Poste Italiane. La finalità è quella di mettere a sistema informazioni e conoscenze per pianificare iniziative ed eventuali investimenti che Poste Italiane valuterà in termini di valore industriale e tecnologico per nuove soluzioni di business.

In questo scenario si colloca la creazione del Campus per l’Innovazione di Poste Italiane, che sarà realizzato a Roma e del quale Digital Magics avrà il coordinamento delle attività insieme a Talent Garden, società partecipata da Digital Magics e principale network europeo di co-working focalizzato sul digitale. Il Campus sarà un “ecosistema” in cui i talenti del digitale potranno contaminare le esperienze, progettare, realizzare e sperimentare soluzioni innovative da applicare al business di Poste Italiane.

L’accordo prevede anche la creazione di percorsi di formazione originali, tradizionali e multimediali per i dipendenti al fine di dare massima diffusione in azienda alla cultura dell’innovazione e del digitale.

Questa partnership rientra nell’ampio scenario tracciato da Enrico Gasperini, Fondatore e Presidente di Digital Magics, recentemente scomparso. Il piano di Open Innovation con Poste Italiane rappresenta un momento fondamentale per l’ecosistema dell’innovazione italiano: è la prima volta che la più grande azienda di servizi italiana collabora attivamente con un incubatore e con le startup. L’accordo con Poste Italiane rientra nel grande progetto relativo alla creazione della più importante piattaforma di innovazione per il Digital Made in Italy, che Digital Magics sta realizzando con Talent Garden e con i partner di Open Innovation. L’apertura del Campus a Roma con Poste Italiane è una pietra miliare di questo progetto.

Allo #StartupDay in Bocconi trionfa il robot per operazioni chirurgiche non invasive

Value Biotech si aggiudica il premio come “Migliore Startup del 2017”. Gloria anche per Kopjra e Jointly nelle categorie Millennials e Social Innovation. Presenti speaker e angel investor interessati alle nuove imprese italiane

FICO, il parco enogastronomico di Eataly, sceglie la digitalizzazione con Websolute

A Bologna è nato il primo parco didattico-enogastronomico del mondo. Le sue attrattive sono acquistabili solo online o attraverso info point, partners, tour operator esterni che utilizzano la piattaforma digitale di FICO

AXA Italia inaugura una nuova sede a Roma e scommette sullo smart working

Il gruppo assicurativo dà la possibilità ai suoi dipendenti di lavorare da remoto due giorni alla settimana. La struttura si adatta alla nuova filosofia che cerca il benessere dei suoi lavoratori