Il 2015 di Cambiomerci, +344% di fatturato e nuovi dipendenti

Quattordici dipendenti in più a tempo indeterminato nei prossimi tre anni a fronte di un investimento di 618 mila euro

Quattordici dipendenti in più a tempo indeterminato nei prossimi tre anni a fronte di un investimento di 618 mila euro.

È il risultato, l’ultimo in ordine temporale, ottenuto dal circuito di moneta complementare aziendale dalla startup Cambiomerci.com, il cui progetto imprenditoriale è stato premiato e finanziato dall’ultimo bando Smart & Start di Invitalia e si appresta quindi ad entrare nel vivo della fase di realizzazione già nelle prossime ore.

Francesca Scarpetta-cambiomerci

Nel dettaglio, l’azienda impiegherà centomila euro per l’implementazione della piattaforma tecnologica, già in fase di ultimazione, ed ulteriori 518 mila euro per i dipendenti che afferiranno alle aree trader e commerciale.
Di questi ultimi, i primi tre saranno effettivi già entro la fine del 2015, oltre i 5 già operativi attualmente, mentre nel 2016 si uniranno alla famiglia di Cambiomerci.com altri sei membri. Gli ultimi cinque saranno infine contrattualizzati entro tre anni.

Un forte segnale di crescita per l’azienda guidata da Francesca Scarpetta, che non a caso del resto ha già conosciuto un incremento dei fatturati e transazioni del 344% nell’ultimo anno con aumento del valore di commissione sul transato del 27%, riuscendo inoltre a portare il numero di aziende associate da 550 a 770 ovvero ben 220 in più.
Segno evidente che, a soli quattro anni dal lancio dell’iniziativa imprenditoriale, il sistema di moneta complementare promosso da Cambiomerci.com e mutuato da quello già in uso da tempo negli USA e Svizzera sta conquistando una fascia sempre più ampia di mercato grazie anche alle sue dimostrazioni di affidabilità dei pagamenti, tempestività delle transazioni e verifica a monte dei partner garantiti dallo stesso circuito.

Revolut: la banca smartphone based vale 1,7 miliardi di dollari. E non teme la Brexit

L’app per pagamenti in decine di valute ha allargato il servizio diventando una piattaforma dove è possibile eseguire più operazioni finanziarie. StartupItalia! ha intervistato il country manager per l’Italia George Thompson

“Scuola in chiaro” cos’è e come funziona la nuova app del MIUR

Quest’anno tra l’altro le iscrizioni online alle classi prime della scuola primaria e della secondaria di I e II grado saranno aperte dalle 8 del 7 gennaio alle 20 del 31 gennaio 2019. Ma già a partire dalle 9 del 27 dicembre 2018 si potrà accedere alla fase di registrazione su www.iscrizioni.istruzione.it

Magic Wand Retail Revolution: la call per le startup del retail

Saranno selezionate le migliori startup italiane che avranno accesso al percorso. La call è aperta fino al 13 gennaio 2019. Alla fine del programma le sei finaliste entreranno a far parte del portfolio di Digital Magics