BorsadelCredito.it chiude un round da 1M con P101

BorsadelCredito.it ha recentemente ottenuto da Banca d’Italia la licenza come primo operatore per le aziende in Italia e ha aperto la piattaforma per il P2P lending

P101, società di venture capital specializzata in investimenti in società digital e technology driven investe 1 milione di euro in BorsadelCredito.it, il primo marketplace-lending italiano totalmente online, dove aziende e risparmiatori collaborano per ottenere credito e far crescere i propri risparmi supportando le PMI italiane.

Investment budget local government

Fondata nell’ottobre 2013 come piattaforma digitale di brokeraggio per il credito alle aziende e guidata da Ivan Pellegrini, CEO, and Antonio Lafiosca, COO, BorsadelCredito.it ha recentemente ottenuto da Banca d’Italia la licenza come primo operatore per le aziende in Italia e ha aperto la piattaforma per il P2P lending che permette di richiedere e ricevere un prestito entro 3 giorni lavorativi.

Lanciata nell’ottobre del 2015 la piattaforma ha fornito circa 450 mila euro via 38 prestiti con un tasso di interesse medio 5,03 %.

Attraverso il nuovo capitale disponibile la società ha come obiettivo principale l’ulteriore sviluppo del servizio ed il consolidamento a livello nazionale per poter cogliere a pieno l’esponenziale crescita del P2P lending, che nel 2015 supererà i 30 mld di dollari (+300% di volumi rispetto al 2014).

Seedcamp lancia un nuovo fondo d’investimenti per startup da 46 milioni

Per festeggiare il decimo anniversario ecco un nuovo progetto che raccoglie 60 soggetti pronti a puntare sulle imprese innovative. Il nostro Paese si affida al fondo Italia Ventures I che ha da poco ricevuto 20 milioni di euro dalla BEI

Xtribe, la startup dell’ecommerce social e geolocalizzato

Le nuove tecnologie a vantaggio della piccola e media impresa. Si possono vendere, comprare, noleggiare e barattare prodotti e servizi con chi è realmente vicino e può anche essere incontrato di persona

AXA Italia inaugura una nuova sede a Roma e scommette sullo smart working

Il gruppo assicurativo dà la possibilità ai suoi dipendenti di lavorare da remoto due giorni alla settimana. La struttura si adatta alla nuova filosofia che cerca il benessere dei suoi lavoratori