Torna il bando Incense, 140mila euro a 42 startup. Qui come partecipare

A gennaio 2016 verranno selezionate ulteriori 28 startup che riceveranno finanziamenti e servizi dedicati di incubazione

INCENSe (INternet Cleantech ENablers Spark) è un progetto finanziato dalla Commissione Europea ed ha l’obiettivo di creare un incubatore per startup europee ed israeliane operanti nel settore del cleantech. Tale iniziativa favorisce l’innovazione e contribuisce alla crescita dell’occupazione e dell’imprenditorialità in Europa.

Enel coordina il progetto ed ha come partner: Endesa – detenuta dal Gruppo Enel, Accelerace – il maggior acceleratore del nord Europa e FundingBox – società che ha sviluppato una piattaforma di incontro tra startup e investitori.

Incense, che ha in dotazione un budget di 8 milioni di euro, selezionerà attraverso il lancio di 2 call 42 startup. Ciascuna di queste riceverà un finanziamento a fondo perduto pari a 150.000 euro ed un programma di accelerazione della durata di sei mesi che prevede sessioni di coaching e mentoring, la possibilità di testare le proprie soluzioni presso i laboratori messi a disposizione dai partner e workshop dedicati.
Le startup potranno quindi beneficiare dell’esperienza dei partner del consorzio e del loro ecosistema in cui troveranno competenze di business e tecnologiche, una supply chain evoluta, laboratori di ricerca all’avanguardia, ricercatori ed un’ampia customer base.

Incense

La prima call di Incense ha ricevuto 230 applications da 30 paesi europei ed Israele. Circa il 50% delle proposte è arrivato da Italia e Spagna e l’85% inviato da PMI mentre il 15% da imprenditori singoli. Le prime 14 startup selezionate hanno iniziato a giugno 2015 il loro percorso di accelerazione.

A gennaio 2016 verranno selezionate ulteriori 28 startup che riceveranno finanziamenti e servizi dedicati di incubazione.

Le aree di interesse di INCENSe sono: efficienza energetica ed automazione, energie rinnovabili, soluzione di previsione per rinnovabili, smart grids, energy storage, sistemi di diagnostica , e-mobility, cyber security e digitalizzazione dell’energia tramite sistemi ICT.

Il 19 gennaio si terrà a Roma l’Awarding Day. L’evento sarà l’occasione per presentare le startup selezionate nella seconda call Incense e che prenderanno parte al programma di accelerazione. La premiazione sarà preceduta dallo speech di Alysee de Tonnac, fondatrice di Seedstars World, community che sostiene le migliori startup nate nei paesi emergenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il futuro in orbita: a Torino l’innovazione “spaziale” di startup e investitori  

Il futuro trova casa a Torino. E fa il giro del mondo e dello Spazio. Nuova tappa piemontese con Edison Pulse. A caccia dell’Italia che ce la fa: vieni a conoscere le più belle storie d’innovazione con Edison Pulse e StartupItalia! Ti manderemo addirittura in orbita

«Più sei popolare su Facebook più ti facciamo risparmiare su quello che compri»

Il potere degli influencer applicato all’eCommerce: fare un post su Facebook dicendo cosa compri può valere dai 5 ai 10 euro. E’ l’algoritmo della startup italiana Worldz. Dopo il round da 150K abbiamo intervistato il founder e Ceo, Joshua Priore

WeSchool diventa gratis per tutte le scuole

La piattaforma lanciata nel 2016 da Marco De Rossi (Oilproject) diventa gratis per tutti: permette di capovolgere la lezione, strutturare una didattica collaborativa e creare quiz e verifiche personalizzate

Perché per un mese, ogni martedì, siamo usciti dalla nostra redazione (e non finisce qui)

Siamo bravi con le parole, ma ci piace di più fare: così è nato un format di networking “leggero” e anche un po’ “carbonaro”. Le quattro colazioni The Next Tech a Milano con le startup sono state utili? Chiedete pure feedback a chi c’era

Il papà dell’auto senza pilota sta creando un gruppo per inventare la cucina del futuro

Un misterioso annuncio di lavoro lancia segnali sulla nuova scommessa di Sebastian Thrun, una delle star della Silicon Valley: “Rivoluzioneremo il modo di preparare pasti quotidiani e salutari”