Dal Fondo di Garanzia erogati 290 milioni per 711 startup (innovative)

Queste e altre evidenze empiriche sono racchiuse nel quarto rapporto bimestrale sull’accesso al Fondo di Garanzia da parte delle startup innovative e degli incubatori certificati

Al 31 dicembre 2015 sono 711 le startup innovative, cioè quelle iscritte all’apposito registro delle imprese, destinatarie di finanziamenti bancari facilitati dall’intervento del Fondo di Garanzia per le PMI, per un totale di 289.185.329 euro (di cui l’importo garantito è pari a 225.827.047 euro), con una media di 274.369 euro a prestito per un totale di 1.054 operazioni (alcune startup hanno ricevuto più di un prestito).

Rispetto alla precedente rilevazione (31 ottobre 2015) si registra un cospicuo incremento in termini di startup beneficiarie dello strumento (+85), di totale cumulativo erogato (+34,16 milioni), di importo garantito (+25,70 milioni) e di operazioni totali effettuate (+136). In leggera diminuzione l’entità del prestito medio (-3.440 euro). La durata media dei prestiti resta pari a circa 55 mesi.

startup

Queste e altre evidenze empiriche – non da ultime quelle riguardanti la distribuzione geografica dei finanziamenti – sono racchiuse nel quarto rapporto bimestrale sull’accesso al Fondo di Garanzia da parte delle startup innovative e degli incubatori certificati.

Accogliendo una logica di trasparenza e di valorizzazione dell’analisi dei dati, l’iniziativa intende contribuire a promuovere un monitoraggio diffuso sull’impatto degli strumenti edificati a beneficio dell’ecosistema della startup con il DL Crescita 2.0.

Le finaliste di .itCup 2016: Userbot, creare Bot (intelligenti) per il Customer Support

UserBot è una soluzione che usa l’intelligenza artificiale per interagire automaticamente con i clienti sui canali digitali, creando un Bot in grado di capire il linguaggio naturale e permettendo, quindi, di diminuire i tempi e i costi relativi al Customer Support.

Il senso del round di MoneyFarm con Allianz, secondo Paolo Galvani

A quasi un anno dal primo grande round da 16 milioni e all’indomani dell’annuncio di un altro round con il gruppo Allianz, abbiamo intervistato il presidente di MoneyFarm Paolo Galvani. Consigli alle startup fintech? «sfatiamo il mito delle banche che cercano startup, bisogna puntare tutto sul team per impressionare gli investitori».

E’ qui la scuola del futuro

Dal Piano Nazionale Scuola Digitale, che tra poco compirà un anno, alle tecnologie per l’e-learning, la programmazione e i giovani maker. Di cosa parliamo quando parliamo di scuola digitale, il futuro dell’apprendimento

Il robot che ispeziona gli edifici (e previene possibili crolli). QuicaBot

QuicaBot, usando il suo sguardo a infrarossi e numerose telecamere, impiega circa la metà del tempo che un essere umano per ispezionare un edificio. È stato progettato per individuare segni di cedimento, difetti, crepe o altri tipi di anomalie

Un modello virtuoso di Open Innovation: l’accordo Lanieri lanifici biellesi, spiegato

Il ceo del lanificio biellese spiega la scelta della sua società di investire in una startup: «È una mossa strategica per presidiare un mercato nuovo e portare in azienda stimoli e idee che altrimenti non avremmo potuto conoscere»