Ecco cosa fanno le 28 Startup del programma INCENSe di Enel

Awarding Day: premiate le idee più innovative del secondo bando nell’ambito della clean technology. Ora inizia l’accelerazione semestrale cofinanziata dalla Commissione Europea.

Enel

Progetti “green”, startup innovative provenienti da tutta Europa e l’energia giusta delle idee vincenti: the Awarding Day INCENSe di Enel si è concluso all’insegna della consapevolezza di aver intrapreso la strada giusta. Una giornata dedicata alle selezionate delle 28 startup cleantech provenienti da tutta Europa, vincitrici del secondo bando INCENSe uscito a giugno 2015 e inserite nel progetto di accelerazione semestrale cofinanziato dalla Commissione Europea all’interno del programma FIWARE Accelerate. A fine progetto le startup vincitrici dei due bandi (42 in totale) riceveranno ciascuna un contributo a fondo perduto di circa 150mila euro, attingendo da un budget complessivo di 8 milioni di euro.

A Roma, all’Auditorum Enel, sono state selezionate e premiate le 28 aziende corrispondenti ai criteri di innovazione e crescita dell’occupazione tecnologica nel settore europeo dell’energia e delle tecnologie verdi, unite da competenze negli ambiti dell’efficienza energetica e dell’abbattimento dell’impatto ambientale. La predominanza delle 28 startup selezionate è italo-spagnola. Più nel dettaglio nove aziende spagnole, sette italiane, due danesi, due greche, due israeliane. E poi una a testa per Belgio, Finlandia, Germania, Portogallo, Turchia e Inghilterra.

“Attraverso INCENSe confermiamo il nostro impegno a sostegno dell’innovazione, dell’imprenditorialità e dello sviluppo socio-economico. –  ha commentato l’AD di Enel, Francesco Starace – L’obiettivo del lavoro delle aziende del consorzio durante il periodo di incubazione è di contribuire alla formazione di soggetti in grado di realizzare soluzioni efficaci, come dimostrato dalle startup vincitrici del primo bando, alcune delle quali stanno lavorando con Enel su progetti condivisi”.

Presente anche il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti: “In Italia purtroppo ancora in troppi pensano che le imprese siano un male necessario, un luogo di sfruttamento del lavoro. E’ un grave errore, gli italiani dovrebbero innamorarsi delle imprese del loro paese, un asset sociale ed economico di fondamentale importanza. Le startup in tal senso svolgono un ruolo decisivo, e assumendosi grandi rischi aprono strade che poi in futuro percorreremo tutti”.

Di seguito tutte le 28 startup vincitrici: 

AugWind (Israele): sfruttando componenti elastici e processi di installazione innovativi, la novità tecnologica è abbinata all’abilità di controllare le proprietà geo-magnetiche della terra per lo stoccaggio di aria compressa ad alta pressione. Pertanto, per la prima volta è ora possibile costruire cisterne per l’aria compressa di grandi dimensioni (fino a 100 metri cubi) ad alta pressione (fino a 40 bar) a costi contenuti – 10% delle alle alternative. La nuova tecnologia della AugWind usa materiali elastici sottili a fianco di processi di installazione innovativi per controllare le proprietà geomagnetiche della terra.

Isotrol S.L. (Spagna): realizza ENGIE è un sistema “software as service” che permette ai clienti di gestire, monitorare e controllare da un sistema centralizzato un portafoglio di attività sulle energie rinnovabili. Questa soluzione si concentra sia sulla prospettiva tecnica che su quella economica, fornendo accesso a dati raccolti (per es. parametri di produzione) e calcolati (per es. ricavi, indicatori di performance). ENGIE si basa sulle soluzioni leader di ISOTROL per il monitoraggio e il controllo delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica, altamente specializzate negli impianti per le energie rinnovabili.

iTesTiT SL (Spagna): propone un sistema di monitoraggio per l’energia eolica, un motore di sviluppo predittivo. Il motore elaborerà Incloud dati, consentendo l’integrazione delle informazioni provenienti da diversi parchi eolici e permettendo un’analisi comparativa tra i parchi eoliciiTesTiT propone lo sviluppo di motori predittivi basati sull’analisi di variabili di dieci minuti e dieci secondi da sistemi SCADA situati nella maggior parte delle turbine eoliche e dei parchi eolici. Il motore diagnostico elaborerà i dati includendo l’integrazione dei dati da diversi parchi eolici e consentendo un’analisi comparativa dei dati tra i parchi eolici.

Nnergix Energy Management, S.L. (Spagna): è una piattaforma online che genera vari tipi di previsioni del tempo e della produzione di energia per l’industria dei mercati elettrici. In questo momento, sono disponibili modelli predittivi per le tecnologie eoliche, solari fotovoltaiche e termali, oltre che il prezzo dell’energia. Attraverso adattamenti diversi del modello di business, dei prezzi di vendita e dei prodotti, Nnergix è in grado di adattare le sue soluzioni predittive ai vari bisogni del cliente e di generare valore tramite risparmi sui costi.

Tamuz Energy LTD (Israele): propone una soluzione solare distribuita a basso costo che si avvale di una innovativa tecnologia per ricevitori solari al fine di generare calore per processi industriali, per la produzione di vapore, e per il raffreddamento. Il sistema è modulare, di facile applicazione sui tetti o per l’assemblaggio a terra, e permette di raggiungere temperature fino ai 300 gradi. Il sistema si compone di una serie di collettori solari, di attrezzature di supporto e di un sistema di controllo con una connessione web based.

Fourdeg (Finlandia): Il servizio Fourdeg permette ai consumatori di ottenere una migliore temperatura al coperto a un costo minore che in precedenza, un’operazione interamente automatica ma controllabile. Permetterà inoltre ai proprietari degli edifici di pagare bollette energetiche inferiori rispetto a prima, e passerà da una manutenzione reattiva basata sui reclami a una manutenzione proattiva basata sui fatti. Fourdeg rende la temperatura indoor più precisa, confortevole e, allo stesso tempo, riduce il fabbisogno di energia per il riscaldamento del 10-30%.

Leapcraft ApS (Danimarca): realizza Placewatt, un nuovo sistema di ottimizzazione dell’energia basato sulla triangolazione WiFi, che individua quanti individui effettivamente si muovono e utilizzano gli spazi negli edifici. La localizzazione dei dispositivi con supporti per Wi-Fi può essere integrata con sistemi di gestione per edifici, preinstallati in un sistema automatico basato su tecnologia Fiware. Le tecniche di analisi di micro-localizzazione di PlaceWatt aiutano a ottimizzare la pianificazione del percorso, l’ottimizzazione preventiva e la manutenzione insieme all’identificazione individuale di modelli di utilizzo dell’energia.

Albufera Energy Storage, S.L. (Spagna): propone è un set di piccole celle elettrochimiche con tecnologia alluminio-aria, di varie dimensioni, valide per applicazioni come apparecchi acustici e dispositivi di misurazione per Città Intelligenti. Il prototipo sviluppato da Albufera Energy Storage presenta vantaggi decisivi rispetto ai rivali in merito al voltaggio specifico dell’energia (1000 Wh/kg a confronto con gli attuali 300 Wh/kg) e della tensione di lavoro (1.35 V rispetto agli attuali 1.25 V).

Archon Technologies SRL (Spagna): offre un prototipo, chiamato “Archon Sentinel”, che utilizza una mappa 3D per coordinare il volo di diversi droni adoperando una stazione di attracco/ricarica che garantisce l’operabilità degli APR ventiquattro ore al giorno sette giorni su sette. Il servizio può essere pianificato e monitorato intuitivamente attraverso un’interfaccia web. Aumenta la qualità del servizio fornendo un ottimo angolo di vista, visione notturna e report automatici.

Aeroum Espana S.L. (Spagna): un progetto che offre una combinazione di prodotto e servizio: il prodotto è un drone con sensori, mentre il servizio è il software ospitato in AEORUM e offerto come un “software as service”. Il drone sorvola il pannello solare o i pannelli fotovoltaici interni, acquisendo i dati che sono analizzati dal software. Una volta che lo strumento è stato configurato, l’acquisizione dei dati è automatica.

Evreka Ltd (Turchia): Evreka Core è un “software as service” progettato meticolosamente e concepito per l’ottimizzazione della raccolta intelligente dei rifiuti. Ha tre componenti di base: il modulo sensore per la percentuale di soddisfacimento della domanda per ciascuno dei cassonetti; algoritmi di previsione e per l’ottimizzazione del percorso e interfacce utente diverse per ciascun user level (da conducente a capo del municipio). I moduli sensore misurano regolarmente le percentuali di riempimento dei cassonetti e inviano questi dati al nostro sistema cloud adoperando tecnologia di comunicazione M2M

Modio Informatica SP (Grecia): realizza TransformIntel, una soluzione di monitoraggio dei trasformatore di potenza industriali. Comprende elementi come l’analisi chimica in tempo reale, ricorrenti analyis chimiche dei campioni di olio isolante, analystics dei dati feed e un’applicazione mobile per gli avvisi in tempo reale sulle condizioni eccezionali.

Atooma SRL (Italia): grazie ad Atooma gli sviluppatori beneficeranno della possibilità di avvalersi di una piattaforma orizzontale capace di tagliare i tempi necessari per far comunicare i propri dispositivi tra loro. Atooma riuscirà poi a gestire la quantità complessiva dei dati generati da vari sensori e App IOT analizzandoli e restituendo all’utente casi d’uso automatici per più dispositivi, in modo da coinvolgere l’utente nel modo appropriato.

Toi SRL (Italia): realizza ROI è una “smartification suite per frigoriferi”, composta da un’unità elettronica e da un software di controllo, modulare e facile da usare. ROI è una soluzione scalabile per piccole e medie imprese che abbiano bisogno di ridurre i costi di refrigerazione controllando al contempo le temperature e i parametri necessari a garantire la qualità dei prodotti. ROI include uno strumento di segnalazione che semplifica la certificazione per i frigoriferi e altri ambienti raffreddati secondo le linee guida dell’Unione Europea e degli USA (per es. HACCP).

Green Momit S.L. (Spagna): Momit Care assume il controllo delle caldaie grazie al protocollo Opentherm, collegandole a internet, riducendo il costo di manutenzione, e fornendo informazioni utili per le compagnie di manutenzione, per i produttori di caldaie e per il cliente.

Midori Srl (Italia): realizza Ned, un sistema che consiste in un sensore intelligente da connettere al misuratore del carico totale con una coppia di connettori di facile uso. Mediante una app per smartphone, sarà in grado di fornire agli utenti messaggi e avvisi intelligenti su come agire per non sprecare energia, oltre a consigli esaurienti per tenerli al corrente dell’utilizzo dell’energia stessa.

Nikolaos e Marinos Livanos O.E. (Grecia): iReact-Solution consiste in unità di automazione, sensori intelligenti, e un Management Information System (MIS) in grado di attuare un’analisi della potenza reattiva e un controllo del voltaggio.

Ecoglobe GmbH (Germania): Waterbase è un sistema decentralizzato per il trattamento dell’acqua di scarico per alberghi, singole abitazioni residenziali, raggruppamenti di case e periferie. La tecnologia altamente customizzabile fa uso di processi di trattamento naturale che hanno già dimostrato la loro efficacia in migliaia di applicazioni in tutto il mondo. Waterbase è stata progettata specificatamente per un riutilizzo sano dell’acqua trattata nell’irrigazione e nel raffreddamento.

Interfacce Hombre Maquina Avanzados S.L (Spagna): realizza HELIOS include controlli per ogni lampada e quadro elettrico in un pannello di controllo. Con HELIOS, l’intensità luminosa di ciascuna lampada può essere regolata secondo orari appropriati; le sedici tabelle di programmazione con otto intervalli possono essere modificate in tempo reale da qualsiasi posto al mondo in cui ci sia un accesso internet.

Greenlab Engineering S.R.L. (Italia):  GE2C è un’evoluzione di DECOS (Distributed Energy Control System), un sistema brevettato per la misurazione separata del consumo elettrico e la regolazione della potenza reattiva, che include due diverse architetture: una per le reti a basso voltaggio private e una per le reti a basso voltaggio gestite dalle società elettriche.

Noven BVBA (Belgio): HUB è un concertatore di energia per edifici. Dirige in tempo reale tutti i nodi locali (generatori, unità di consumo, e stoccaggio) per ottimizzare il mix energetico in ogni momento. Il risultato è un uso più efficiente dell’energia, evitando al contempo lo stress che una produzione locale “priva di direzione” crea sulle reti locali.

Leaf Spa (Italia): Leaf Gateway è uno strumento elettronico capace di: interagire con installazioni solari create con il LEAF Microinverter, tramite il canale PLC; leggere il consumo di energia delle applicazioni più rilevanti tramite smart plug e comunicazione Wi-Fi; pubblicare tutte le informazioni delineate sulla produzione e il consumo domestici sulla piattaforma Fiware sul cloud.

Aerial Power Ltd (Inghilterra): realizza un drone creato per la pulizia automatizzata dei pannelli solari. È chiamato il “SolarBrush”: pulire coi droni autonomi SolarBrush è più economico del lavoro manuale o robotico e non vi è contatto con la superficie del pannello eccetto che per la testa di aspirazione, al contrario di quanto avviene coi robot.

Scuter Srl (Italia): servizio di sharing basato sul dislocamento di flotte mobili di veicoli di proprietà, progettati appositamente per un servizio di sharing e dotati di intelligenza, connettività, e di un set di sensori e periferiche sempre collegati a una piattaforma cloud e ad una applicazione mobile.

IONSEED Lda (Portogallo): IONSEED offre il controllo di un ampio network scalabile per lo stoccaggio di energia distribuita e reattiva e la possibilità di decidere in tempo reale quando, dove, quanto e quale tipo di energia il consumatore impiegherà.

Innogie ApS (Danimarca): è una compagnia di ispirazione tecnologica specializzata nell’energia solare e nella sua integrazione in edifici moderni tramite soluzioni di copertura esteticamente gradevoli, in grado di fornire riscaldamento ed energia.

Big Data per Business Solutions S.L. (Spagna): BD4BS porta i Big Data e le capacità analitiche “dell’Internet degli oggetti” industriale nell’industria del monitoraggio fotovoltaico, massimizzando i ricavi della generazione di energia per strutture fotovoltaiche attraverso previsioni e l’ottimizzazione della manutenzione.

Ezzing Building Synergies S.L. (Spagna): una piattaforma online per la gestione delle compagnie che vendono e installano pannelli solari (Installatori, Distributori e Utenze), che permette loro di ideare e calcolare la redditività di un’installazione con pochi click, collegandole con altre parti quali distributori, fabbricanti, EPC contractor, finanziatori.

La cover che trasforma lo smartphone in un Game Boy

La versione 2.0 della console si chiama Smart Boy ed è stata realizzata da Hyperkin, un’azienda che si dedica al recupero di giochi di successo. Si tratta di una cover speciale che permette di trasformare lo smartphone in un vero Game Boy.