KeyCapital scommette sulla App CheckBonus

Il venture incubator fondato da Giorgio di Stefano investe nello sviluppo del progetto della startup milanese. Il cui lancio è previsto a settembre

Casolari SI

Giorgio Di Stefano andrà presto a sedersi nel consiglio d’amministrazione di CheckBonus. Affiancando Yuri Ceschin e Pierluigi Casolari (nella foto, ndr), rispettivamente Cto e Ceo della startup milanese. Di Stefano è fondatore (nel 2012) e Ceo di KeyCapital srl, e ha deciso di investire con il suo venture incubator nello sviluppo della App CheckBonus. Il cui lancio è previsto per settembre. Da qui il suo ingresso nel cda della creatura di Ceschin e Casolari.

CheckBonus è un generatore di “store traffic” e propone una soluzione completamente “mobile” ad uno dei problemi più attuali del retail, ovvero la perdita di appeal rispetto alla fascia di utenti giovani che sempre più utilizza l’e-commerce come alternativa all’acquisto tradizionale, e che allo stesso tempo sempre più massicciamente usa il mobile come principale shopping assistant.

Secondo recenti studi Nielsen – spiega in un comunicato la startup milanese – oltre il 70% dei possessori di smartphone utilizza oggi shopping apps all’interno dei punti vendita, sia come strumenti di potenziamento dell’esperienza d’acquisto che come sorgente di informazioni per completare (on o offline) l’acquisto.

CheckBonus offre a negozi specializzati e grande distribuzione organizzata un sistema di raccolta punti per ogni ingresso, e alle aziende nuove modalità di comunicare efficacemente promozioni e comunicazioni in store, nonché innovative possibilità di misurare il valore della pedonalità.

Qui sotto, il pitch di ChekBonus al Talent Garden

Allo #StartupDay in Bocconi trionfa il robot per operazioni chirurgiche non invasive

Value Biotech si aggiudica il premio come “Migliore Startup del 2017”. Gloria anche per Kopjra e Jointly nelle categorie Millennials e Social Innovation. Presenti speaker e angel investor interessati alle nuove imprese italiane

FICO, il parco enogastronomico di Eataly, sceglie la digitalizzazione con Websolute

A Bologna è nato il primo parco didattico-enogastronomico del mondo. Le sue attrattive sono acquistabili solo online o attraverso info point, partners, tour operator esterni che utilizzano la piattaforma digitale di FICO

AXA Italia inaugura una nuova sede a Roma e scommette sullo smart working

Il gruppo assicurativo dà la possibilità ai suoi dipendenti di lavorare da remoto due giorni alla settimana. La struttura si adatta alla nuova filosofia che cerca il benessere dei suoi lavoratori