Progetto di Monitoraggio delle Aree Boschive

Una rete di sensori per il monitoraggio multiambito diffuso e capillare

progetto MAB _logo

Il Progetto di Monitoraggio delle Aree Boschive ha l’obiettivo di fornire un sistema di monitoraggio diffuso e capillare multiambito attraverso una rete di sensori. I risultati di tale rete avranno impatti nella prevenzione di incendi nei parchi e nei boschi, nell’analisi del microclima, nella geolocalizzazione degli alberi al fine del controllo del legname prelevato e della prevenzione del furto, nel controllo ortofruttifero. In particolare, il progetto agevola gli Enti pubblici nell’identificazione precisa degli alberi atti alla potatura o all’abbattimento, l’individuazione di focolai o settori in cui il pericolo di incendi è maggiore e nella geolocalizzazione delle piante secolari. I privati invece possono essere supportati nell’individuazione di oggetti o persone in movimento nei territori non autorizzati.

Per saperne di più sui progetti presenti all’evento e sul Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività, clicca qui.

Fintech italiano 2019: l’anno da incorniciare tra round, exit e IPO

Una nuova barca di soldi nel fintech britannico, ma anche nel nostro Paese il 2019 per le startup della finanza tecnologica è iniziato con il migliore degli auspici. Ripercorriamo tutti gli eventi più importanti dell’anno in corso.

Huawei contro il resto del mondo: a che punto siamo?

La faccenda sembra complicata, ma in realtà è molto semplice. La questione è sempre stata puramente economica: e tutti restano in attesa, guardinghi, di scoprire come finirà. E la Cina non starà certo a guardare

Food trend, siete pronti per i cocktail alla carne?

Per chi non si accontenta di mangiarla, la bistecca finisce anche nel bicchiere. Ecco l’ultima tendenza della mixology nata sui tavoli americani e approdata nello storico ristorante monzese Bove Lover

Torino, siglato l’accordo per un hub internazionale dell’innovazione alle OGR

Stimolare la ricerca ma anche attrarre startup e investimenti in fondi tech: questi gli obiettivi dell’accordo siglato da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center.