40 grant da 25 mila euro per le startup. Apre la Call for Ideas

Dal 27 marzo sarà possibile mandare la propria candidatura al bando Call for Ideas di Working Capital. Verranno supportate 40 startup, attivo anche il Corporate Venture Capital Program con 4.5 milioni di euro

Cari startupper prendete l’agenda e segnatevi il giorno 27 marzo: aprirà la “Call for Ideas” 2014. Si tratta di un’iniziativa rientrante in Working Capital, il programma di Telecom Italia, che dal 2009 aiuta l’innovazione, le idee e il talento a trasformarsi in impresa, supportando in modo diretto la nascita e lo sviluppo delle startup.

Working Capital sosterrà le imprese con 40 nuovi grant e la possibilità di usufruire di un percorso di accelerazione all’interno degli spazi Wcap – 10 startup per ognuno – così da contare su un aiuto concreto anche nella delicata fase di execution del progetto imprenditoriale. Infatti, all’interno di ogni spazio verrà avviato un percorso di accelerazione, durante il quale alcuni mentor supporteranno i team nello sviluppo della propria idea, in collaborazione con un network composto da università, incubatori e partner locali.

I 40 grant d’impresa saranno di 25.000 € ciascuno e saranno destinati a progetti in ambito internet, digital life, mobile evolution e green. Saranno destinati a team di startupper alla ricerca dei primi capitali per il proprio progetto di impresa, allo scopo di completare il Minimum Viable Product o di effettuare i primi test di mercato.

I premi saranno assegnati secondo i seguenti criteri di selezione: idea disruptive, team con competenze eterogenee e complementari, roadmap di sviluppo ben definita, business model valido. Per partecipare serve una presentazione del prodotto (screenshot, video dimostrativo, link ad una beta accessibile) e un team composto da almeno due elementi, che coprano le competenze necessarie per lo sviluppo del prodotto.

Da quest’anno, inoltre, è attivo il Corporate Venture Capital Program di Telecom Italia attraverso investimenti seed con una dotazione di 4,5 milioni di euro per i prossimi 3 anni (2014-2016) in opzioni o equity delle startup più innovative.

Si tratta di un’opportunità da non perdere! Mettetevi subito al lavoro per preparare la candidatura del vostro progetto.

Contate sul nostro aiuto per qualsiasi domanda o chiarimento scrivendoci una mail a [email protected].

Marco De Paolis – Team Pro Business

[email protected]

L’Italia al penultimo posto in Europa per occupazione femminile. Il cambiamento passa dalle Role Model

Favorire il ruolo delle donne nei settori più tecnologici di mercato e rendere il mondo del lavoro a misura di conciliazione casa/lavoro sono sfide che si possono vincere. Le iniziative di Federmanager e l’esempio di ALD Automotive

DressYouCan: noleggiare abiti è cool e fa bene al pianeta

Il fashion renting nasce negli USA e conquista anche Regno Unito e Cina e arriva in Italia, paese d’alta moda. Un business che nel 2023 si stima raggiungerà 2 miliardi di dollari. A Milano c’è DressYouCan, con showroom e consulenti

Le migliori università in Italia per studiare informatica

Il corso di Laurea in Informatica mira a preparare figure professionali dotate di conoscenze nei vari settori delle scienze e tecnologie dell’informazione. Il Censis recensisce le università migliori in tutta Italia. Ecco le classifiche per lauree triennali e biennali.

Huawei Ascend 910, antipasto AI prima di IFA

Nuovo processore dedicato all’intelligenza artificiale, nuovo framework open source Mindspore per lo sviluppo di algoritmi ad alto tasso di parallelismo. In attesa del SoC per smartphone che sarà lanciato a Berlino

I cartoni animati nel piatto: l’idea creativa di una mamma per traformare il cibo in opera d’arte

Da Spongebob alla regina cattiva di Biancaneve: Laleh Mohmed investe la sua creatività per trasformare i piatti dei suoi bambini in composizioni colorate che si mangiano con il sorriso

Social Academy, la prima piattaforma in lingua italiana di educational marketing è su CrowdFundMe

Finisce domani la campagna di crowdfunding. Social Academy, che ha ricevuto due anni fa un investimento di oltre 500mila euro, conta una community di 70.000 iscritti, 500 school e trainer, ha venduto oltre mille corsi e fatturato oltre 400mila euro.