ECapital: 200 mila euro ai migliori business plan

60 società sono nate nelle scorse edizioni della competition, ECapital torna anche quest’anno nelle Marche. Tempo per mandare la candidatura fino al 31 maggio

ECAPITAL è una competizione tra idee imprenditoriali innovative, ma è soprattutto un’occasione per trasformare la creatività in impresa. Il concorso è bandito da Regione Marche, Camera di Commercio di Ancona, Università Politecnica delle Marche, Istao, Carifano e Confindustria Marche.

La partecipazione è totalmente gratuita e fornisce la concreta possibilità di diventare un imprenditore high-tech: dalla valutazione dell’idea alla formazione ed assistenza per trasformarla in un business plan operativo, fino alle prime risorse necessarie per l’avvio dell’iniziativa.

L’obiettivo è sostenere l’intraprendenza, la capacità e la creatività dei giovani, affinché possano valorizzare e realizzare una propria idea imprenditoriale. Oltre 60 società sono nate nella Regione Marche dalle precedenti edizioni del concorso Ecapital avviando quel circuito virtuoso, Giovani – Università – Venture Capital – Istituzioni – Imprese, che rappresenta il fondamentale motore dello sviluppo nella nuova imprenditoria.

Per partecipare basta un’idea ed essere studenti, dottorandi, laureati, ricercatori, stagisti, purché residenti nella Regione Marche.

È possibile iscriversi al concorso esclusivamente on line sul sito www.ecapital.it, compilando ed inviando i moduli appositamente predisposti entro le ore 24:00 del giorno 31 maggio 2014. Entro la stessa data, il gruppo dovrà essere formato da minimo 3 componenti. Tutti gli iscritti, anche se non ancora costituiti in gruppo, potranno partecipare al corso di formazione (minimo 30 ore), il cui obiettivo sarà quello di fornire una serie di insegnamenti specifici per la realizzazione del Business Plan, che dovrà essere consegnato, da parte dei soggetti selezionati, entro il 31 ottobre 2014.

I candidati potranno beneficiare di consulenza legale, tributaria e commerciale specifica per il loro progetto e verranno agevolati nel networking con merchant banks, incubators e potenziali finanziatori per favorire la presentazione dei progetti d’impresa.

I migliori business plan verranno premiati con contributi in denaro fino a 200.000 euro forniti da Fondazione Marche, con finanziamenti per 1.000.000 di euro, assistiti da fondo di garanzia, messi in palio da Fondazione Marche e con corsi di formazione e borse ISTAO finalizzate alla partecipazione a Master in Imprenditorialità e Management di Startup.

Per qualsiasi informazione rimaniamo a disposizione: scriveteci via email  a [email protected].

 

Marco De Paolis – Team Pro Business

L’Italia al penultimo posto in Europa per occupazione femminile. Il cambiamento passa dalle Role Model

Favorire il ruolo delle donne nei settori più tecnologici di mercato e rendere il mondo del lavoro a misura di conciliazione casa/lavoro sono sfide che si possono vincere. Le iniziative di Federmanager e l’esempio di ALD Automotive

DressYouCan: noleggiare abiti è cool e fa bene al pianeta

Il fashion renting nasce negli USA e conquista anche Regno Unito e Cina e arriva in Italia, paese d’alta moda. Un business che nel 2023 si stima raggiungerà 2 miliardi di dollari. A Milano c’è DressYouCan, con showroom e consulenti

Laurea in Intelligenza Artificiale e Master in Cyber Security. Come cambia l’Università

Il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione (DII) dell’Università di Pisa è un Centro di eccellenza per la ricerca e l’istruzione superiore nel campo dell’Information and CommunicationTechnology (ICT), Robotica e Bioingegneria. L’intervista al professor Giuseppe Anastasi

I robot modulari del MIT non hanno limiti

Piccoli robot in grado di assemblarsi per costruire robot più grandi. Un modo innovativo per progettare robot sempre più complessi, rendendo più economica la robotizzazione della nostra civiltà

Gelato: attesi ritorni, gusti strani e un pizzico di tech

Dal gusto ramen a quello medusa, passando per il ritorno del ghiacciolo Arcobaleno e le gelaterie cashless. Tutte le novità e le chicche che possiamo trovare in coni e coppette, in Italia e all’estero

Social Academy, la prima piattaforma in lingua italiana di educational marketing è su CrowdFundMe

Finisce domani la campagna di crowdfunding. Social Academy, che ha ricevuto due anni fa un investimento di oltre 500mila euro, conta una community di 70.000 iscritti, 500 school e trainer, ha venduto oltre mille corsi e fatturato oltre 400mila euro.