Tel Aviv Bootcamp: le migliori 20 startup da 20 paesi del mondo

Tempo fino al 30 giugno per mandare la candidatura e volare verso l’ecosistema eccellente israeliano. Sono ammesse startup dei settori ICT, web, mobile e security

Sono aperte le selezioni per lo Startup Tel Aviv Bootcamp, il contest internazionale organizzato dal Ministero degli Affari Esteri israeliano, la città di Tel Aviv e Google Israel, che consentirà ad alcuni dei migliori startupper di 20 paesi nel mondo, tra cui l’Italia, di presentare la loro società innovativa in Israele.

Un’opportunità unica per chi fa innovazione: Israele è, infatti, uno dei Paesi al mondo che destina il maggior numero di risorse al settore della ricerca (4,5% del PIL) e circa 400 mila dollari di finanziamenti pubblici all’anno alle startup e Tel Aviv è la città in cui l’ecosistema dell’innovazione è stato sviluppato in modo eccellente grazie al coinvolgimento di fondi venture capital, alla presenza dei centri R&D dei leader mondiali dell’innovazione tecnologica (Google, Microsoft, Intel) e a una forte cultura del risk-taking.

Possono candidarsi i founder/ceo delle startup attive nei settori ICT, web, mobile o security, che abbiano già ricevuto un finanziamento (seed stage) e con un’età compresa tra i 23 e i 35 anni.

È sufficiente inviare entro le 24 del 30 giugno 2014 una email all’indirizzo ([email protected]), allegando il link ad un video pitch in lingua inglese di presentazione del progetto, della durata massima di 5 minuti, un executive summary di 500 parole (max 1 pagina) in lingua inglese, un CV del founder/ceo in lingua inglese e il link ad una demo del prodotto (opzionale).

I materiali pervenuti entro la scadenza saranno esaminati da una giuria che sarà individuata dall’Ambasciata d’Israele e da LUISS ENLABS, organizzatori del contest per la selezione del partecipante italiano allo “Startup Bootcamp Tel Aviv 2014”.

La startup vincitrice della selezione italiana sarà comunicata in occasione di un evento il 16 luglio alle ore 18.00 e potrà partecipare al Bootcamp in Israele dal 14 al 19 settembre.

Insieme ai founder delle 20 startup vincitori provenienti da tutto il mondo avrà così accesso a conferenze, workshop e incontri con imprenditori, professionisti e investitori israeliani.

Se avete i requisiti, questo contest è un’occasione irripetibile
: “Startup Bootcamp Tel Aviv 2014” vi permetterà di far conoscere la vostra startup ad una delle platee più importanti e competenti al mondo per l’imprenditoria innovativa e, svolgendosi l’evento nella settimana del DLD Festival (Digital Life Design), avrete ulteriori opportunità di networking.

Marco De Paolis

L’Italia al penultimo posto in Europa per occupazione femminile. Il cambiamento passa dalle Role Model

Favorire il ruolo delle donne nei settori più tecnologici di mercato e rendere il mondo del lavoro a misura di conciliazione casa/lavoro sono sfide che si possono vincere. Le iniziative di Federmanager e l’esempio di ALD Automotive

DressYouCan: noleggiare abiti è cool e fa bene al pianeta

Il fashion renting nasce negli USA e conquista anche Regno Unito e Cina e arriva in Italia, paese d’alta moda. Un business che nel 2023 si stima raggiungerà 2 miliardi di dollari. A Milano c’è DressYouCan, con showroom e consulenti

Le migliori università in Italia per studiare informatica

Il corso di Laurea in Informatica mira a preparare figure professionali dotate di conoscenze nei vari settori delle scienze e tecnologie dell’informazione. Il Censis recensisce le università migliori in tutta Italia. Ecco le classifiche per lauree triennali e biennali.

I cartoni animati nel piatto: l’idea creativa di una mamma per traformare il cibo in opera d’arte

Da Spongebob alla regina cattiva di Biancaneve: Laleh Mohmed investe la sua creatività per trasformare i piatti dei suoi bambini in composizioni colorate che si mangiano con il sorriso

Social Academy, la prima piattaforma in lingua italiana di educational marketing è su CrowdFundMe

Finisce domani la campagna di crowdfunding. Social Academy, che ha ricevuto due anni fa un investimento di oltre 500mila euro, conta una community di 70.000 iscritti, 500 school e trainer, ha venduto oltre mille corsi e fatturato oltre 400mila euro.