Cercasi soluzioni per smart city. Il bando della Fondazione Altran

Tempo fino al 31 ottobre per candidare la propria idea. Il vincitore beneficerà di servizi di consulenza e aiuto tecnologico per sei mesi

La Fondazione Altran per l’Innovazione ha promosso il Premio Italia 2014 sul tema “Smart City & Citizenship”, con lo scopo di individuare soluzioni tecnologiche innovative per le questioni urbane. Si tratta di risolvere problemi legati alla mobilità, all’accesso al welfare, alla formazione, alla cultura, al monitoraggio della spesa pubblica, alla segnalazione di atti contrari al decoro urbano e alla sicurezza

Possono candidarsi singoli individui, che siano maggiorenni, gruppi, università, personale di centri di ricerca, aziende private, startup, acceleratori e incubatori di impresa. In caso di candidatura collettiva, occorrerà designare un mandatario, persona fisica, che sarà l’unico interlocutore della giuria. Qualora la candidatura sia presentata per conto di una o più istituzioni, il dossier di pre-selezione dovrà essere accompagnato da un’autorizzazione scritta dalla/le struttura/e di riferimento.

La domanda dovrà essere inviata entro il 31 ottobre all’indirizzo email ([email protected]), mediante la presentazione di un dossier, con il quale si dovranno dimostrare i seguenti requisiti:

  1. l’utilità di interesse generale, il carattere innovativo e la possibile applicazione nel breve o medio termine del progetto;

  2. la capacità di diffusione della tecnologia;

  3. la fattibilità tecnica e finanziaria del progetto.

Il candidato dovrà inoltre segnalare in che modo intenderà giovarsi del premio, ovvero dell’accompagnamento tecnologico offerto da Altran per un periodo di 6 mesi.

Eventuali omissioni o lacune nel dossier di candidatura potranno comportare l’esclusione d’ufficio del candidato.

I finalisti saranno convocati a Roma la terza settimana di novembre 2014 per la presentazione orale della loro idea e contestualmente sarà nominato dalla giuria il vincitore del Premio Italia 2014.

Chiunque abbia un progetto tecnologico innovativo, che possa rappresentare uno strumento utile alla creazione di una smart city, non perda, quindi, l’occasione di partecipare a questo bando, con cui potrà trovare un valido supporto allo sviluppo ed alla promozione della sua idea.

Marco De Paolis

 

L’Italia al penultimo posto in Europa per occupazione femminile. Il cambiamento passa dalle Role Model

Favorire il ruolo delle donne nei settori più tecnologici di mercato e rendere il mondo del lavoro a misura di conciliazione casa/lavoro sono sfide che si possono vincere. Le iniziative di Federmanager e l’esempio di ALD Automotive

DressYouCan: noleggiare abiti è cool e fa bene al pianeta

Il fashion renting nasce negli USA e conquista anche Regno Unito e Cina e arriva in Italia, paese d’alta moda. Un business che nel 2023 si stima raggiungerà 2 miliardi di dollari. A Milano c’è DressYouCan, con showroom e consulenti

Laurea in Intelligenza Artificiale e Master in Cyber Security. Come cambia l’Università

Il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione (DII) dell’Università di Pisa è un Centro di eccellenza per la ricerca e l’istruzione superiore nel campo dell’Information and CommunicationTechnology (ICT), Robotica e Bioingegneria. L’intervista al professor Giuseppe Anastasi

I robot modulari del MIT non hanno limiti

Piccoli robot in grado di assemblarsi per costruire robot più grandi. Un modo innovativo per progettare robot sempre più complessi, rendendo più economica la robotizzazione della nostra civiltà

Gelato: attesi ritorni, gusti strani e un pizzico di tech

Dal gusto ramen a quello medusa, passando per il ritorno del ghiacciolo Arcobaleno e le gelaterie cashless. Tutte le novità e le chicche che possiamo trovare in coni e coppette, in Italia e all’estero

Social Academy, la prima piattaforma in lingua italiana di educational marketing è su CrowdFundMe

Finisce domani la campagna di crowdfunding. Social Academy, che ha ricevuto due anni fa un investimento di oltre 500mila euro, conta una community di 70.000 iscritti, 500 school e trainer, ha venduto oltre mille corsi e fatturato oltre 400mila euro.