Dalla Camera di Commercio 5mila euro alle startup di Macerata

Ecco il bando “Imprese Innovative – Anno 2014” finalizzato al sostegno dell’innovazione di PMI locali. C’è tempo fino al 31 ottobre

Fino al 31 ottobre 2014 è attivo il bando “Imprese Innovative – Anno 2014” della Camera di Commercio di Macerata finalizzato al sostegno dell’innovazione attraverso la concessione di contributi alle PMI con sede legale od operativa nella provincia di Macerata.

Bando-Imprese-Innovative

A chi è rivolto

I finanziamenti saranno destinanti a progetti riguardanti:

  1. la filiera dell’edilizia e dell’abitare sostenibile, finalizzati a sviluppare ed attuare programmi di miglioramento ambientale, di risparmio energetico, di riduzione del consumo di risorse e materiali e di corretto smaltimento di scorie e rifiuti;
  2. il trasferimento dell’innovazione tecnologica ed organizzativa, in particolare, per l’adozione di tecnologie digitali e di strategie di mercato legate ad internet grazie alle potenzialità del web;
  3. lo sviluppo delle startup innovative

Il finanziamento

I contributi saranno assegnati secondo l’ordine cronologico di arrivo delle sole domande, che, a seguito della fase istruttoria, saranno ritenute ammissibili e fino ad esaurimento dei fondi a disposizione. Ciascun contributo varierà da un minimo di €. 2.000 ad un massimo di €. 5.000 e potrà coprire al massimo un importo pari all’80% delle spese sostenute dall’impresa.

Presentazione della domanda

La domanda deve essere inviata solo ed esclusivamente tramite PEC (Posta Elettronica Certificata) all’indirizzo: [email protected] e indicando come oggetto “Bando: Imprese innovative 2014”. Vanno inoltre allegati i documenti richiesti dal bando ed elencati qui 

Se avete un progetto innovativo nei settori previsti dal bando non perdete l’opportunità di reperire alcune risorse grazie a questo strumento della Camera di Commercio.

Per approfondimenti siamo a disposizione alla seguente email: [email protected]

L’Italia al penultimo posto in Europa per occupazione femminile. Il cambiamento passa dalle Role Model

Favorire il ruolo delle donne nei settori più tecnologici di mercato e rendere il mondo del lavoro a misura di conciliazione casa/lavoro sono sfide che si possono vincere. Le iniziative di Federmanager e l’esempio di ALD Automotive

DressYouCan: noleggiare abiti è cool e fa bene al pianeta

Il fashion renting nasce negli USA e conquista anche Regno Unito e Cina e arriva in Italia, paese d’alta moda. Un business che nel 2023 si stima raggiungerà 2 miliardi di dollari. A Milano c’è DressYouCan, con showroom e consulenti

Le migliori università in Italia per studiare informatica

Il corso di Laurea in Informatica mira a preparare figure professionali dotate di conoscenze nei vari settori delle scienze e tecnologie dell’informazione. Il Censis recensisce le università migliori in tutta Italia. Ecco le classifiche per lauree triennali e biennali.

Huawei Ascend 910, antipasto AI prima di IFA

Nuovo processore dedicato all’intelligenza artificiale, nuovo framework open source Mindspore per lo sviluppo di algoritmi ad alto tasso di parallelismo. In attesa del SoC per smartphone che sarà lanciato a Berlino

I cartoni animati nel piatto: l’idea creativa di una mamma per traformare il cibo in opera d’arte

Da Spongebob alla regina cattiva di Biancaneve: Laleh Mohmed investe la sua creatività per trasformare i piatti dei suoi bambini in composizioni colorate che si mangiano con il sorriso

Social Academy, la prima piattaforma in lingua italiana di educational marketing è su CrowdFundMe

Finisce domani la campagna di crowdfunding. Social Academy, che ha ricevuto due anni fa un investimento di oltre 500mila euro, conta una community di 70.000 iscritti, 500 school e trainer, ha venduto oltre mille corsi e fatturato oltre 400mila euro.