Crowdfunding a servizio della ricerca, ecco Universitiamo by UNIPV

Caffeina ha lanciato il portale Universitiamo® by UNIPV, la prima piattaforma italiana di crowdresearching

Creare una piattaforma che metta il crowdfunding a servizio della ricerca universitaria è la nuova sfida raccolta e vinta da Caffeina che ha unito design e tecnologia per fornire all’Università di Pavia un servizio innovativo a sostegno di nuove scoperte di grande ricaduta sociale. Caffeina, digital company specializzata nella realizzazione di progetti che supportano brand e aziende nel loro percorso di Digital Discovery, ha lanciato il portale Universitiamo® by UNIPV, la prima piattaforma italiana di crowdresearching, dove chiunque può contribuire alla ricerca scientifica. 

crowfunding

 

La piattaforma è stata realizzata con l’Università di Pavia che si attesta così come il primo Ateneo italiano, e tra i primi al Mondo, ad aprirsi al crowdfunding per sostenere la ricerca.

 

Caffeina, in particolare, ha avuto un ruolo chiave per la realizzazione del website occupandosi dello sviluppo della tecnologia e del design della piattaforma. L’attività ha compreso lo studio e il benchmarking dei maggiori player di crowdfunding al mondo per individuare, adattare e realizzare le best practice di settore agli obiettivi e alle particolarità del progetto Universitiamo® by UNIPV.

 

«Siamo orgogliosi di essere stati scelti da UNIPV per la realizzazione di questo  progetto a cui abbiamo lavorato con profonda passione oltre che con il consueto impegno perché crediamo molto nelle potenzialità dell’iniziativa – ha spiegato Tiziano Tassi, fondatore e managing director di Caffeina – si tratta del primo progetto che in Italia permette alla ricerca di cercare sostenitori e finanziatori affidandosi al tanti piccoli finanziamenti da parte degli utenti come opportunità integrativa rispetto a pochi sostanziosi investimenti».

 

Il 28 novembre l’iniziativa è stata ufficialmente inaugurata con il click day, nell’ambito della cerimonia dedicata ai dottorati di ricerca, evento che ha permesso di presentare innovativi progetti di ricerca di grande ricaduta sociale, a cui tutti possono contribuire grazie al crowdfunding. Alla cerimonia hanno partecipato il Magnifico Rettore Fabio Rugge e la Dottoressa Fabiola Gianotti, prossimo Direttore del CERN di Ginevra.

 

«Nel nostro Paese, per anni la ricerca e l’Università hanno fatto da sé quasi chiuse in se stesse” – ha spiegato Fabio Rugge, Rettore dell’Università di Pavia – ora la sfida è aprirsi alla condivisione delle idee e a processi di co-generazione di valore, assieme a una platea sempre più ampia di stakeholders. Universitiamo è un segno tangibile di come il nostro Ateneo affronti questa sfida in modo concreto e coraggioso».

L’Italia al penultimo posto in Europa per occupazione femminile. Il cambiamento passa dalle Role Model

Favorire il ruolo delle donne nei settori più tecnologici di mercato e rendere il mondo del lavoro a misura di conciliazione casa/lavoro sono sfide che si possono vincere. Le iniziative di Federmanager e l’esempio di ALD Automotive

DressYouCan: noleggiare abiti è cool e fa bene al pianeta

Il fashion renting nasce negli USA e conquista anche Regno Unito e Cina e arriva in Italia, paese d’alta moda. Un business che nel 2023 si stima raggiungerà 2 miliardi di dollari. A Milano c’è DressYouCan, con showroom e consulenti

Le migliori università in Italia per studiare informatica

Il corso di Laurea in Informatica mira a preparare figure professionali dotate di conoscenze nei vari settori delle scienze e tecnologie dell’informazione. Il Censis recensisce le università migliori in tutta Italia. Ecco le classifiche per lauree triennali e biennali.

I cartoni animati nel piatto: l’idea creativa di una mamma per traformare il cibo in opera d’arte

Da Spongebob alla regina cattiva di Biancaneve: Laleh Mohmed investe la sua creatività per trasformare i piatti dei suoi bambini in composizioni colorate che si mangiano con il sorriso

Social Academy, la prima piattaforma in lingua italiana di educational marketing è su CrowdFundMe

Finisce domani la campagna di crowdfunding. Social Academy, che ha ricevuto due anni fa un investimento di oltre 500mila euro, conta una community di 70.000 iscritti, 500 school e trainer, ha venduto oltre mille corsi e fatturato oltre 400mila euro.