#HowToStartAStartup 17 | Come creare una startup «atomica»

Nella lezione numero 17 di “How to start a startup” si parla di hardware e l’intervento è stato tenuto da Hosain Rahman, fondatore di Jawbone, wearable, fondata nel 1999.

Nella lezione numero 17 di “How to start a startup” si parla di hardware e l’intervento è stato tenuto da Hosain Rahman, fondatore di Jawbone, una delle aziende più attive nel campo del wearable, fondata nel 1999.

Il titolo della lezione è “How to Design Hardware Products” e per la prima volta in questo corso si parla di harware e di startup che hanno a che fare con produzione fisica di oggetti.

Il video integrale dell’intervento è disponibile, come sempre sottotitolato in inglese, qui sotto:

Così come successo per la lezione precedente, anche in questa non ci sono delle letture consigliate dall’autore e non sono state rese disponibili le slide. Nel materiale extra è però presente un video interessante dello stesso Rahman intervistato durante la Startup School dell’anno scorso, dove racconta i primi passi di Jawbone.

Come sempre, è disponibile online il transcript integrale della lezione.

Il talk di Hosain Rahman inizia con lui che definisce Jawbone come un’azienda dove “l’ingegneria incontra la bellezza”. Partendo da questo punto di vista, racconta la loro visione del mercato hardware (in particolare quello wereable) e di come siano stati dei game changer ben prima che l’argomento Internet-Of-Things diventasse cool.

La parte più interessante dell’intervento (che consiglio comunque di vedere integralmente) è quella nella quale Hosain descrive nel dettaglio il loro processo di creazione di un nuovo prodotto.

Processo che per certi aspetti ricorda un po’ l’approccio Lean Startup e che si fonda su una prima fase di continua iterazione dove nuove opzioni vengono esplorate e validate velocemente fino a trovare quella giusta.

L’intervento si è concluso, come sempre, con una sessione di domande del pubblico. Sessione che è durata più del solito ma nella quale sono state poste alcune domande molto interessanti, soprattutto sull’aspetto della crescita e l’espansione dell’azienda.

Ti potrebbe interessare anche

#HowToStartaStartup 11 | Gestire le assunzioni

Assumere persone talentuose è un processo lungo e difficile che ha bisogno di tempo per essere perfezionato. Il colloquio è la parte meno difficile e importante

#HowToStartaStartup 4 | Ecco come trovare i primi clienti

Quarta lezione del corso How to start a Startup. Questa volta si parla di come trovare i primi clienti (e perché è meglio non affidarsi ai comunicati stampa)

#HowToStartaStartup 5 | Come crearsi un monopolio di clienti

Stategie di business e teoria del monopolio: l’importanza di essere monopolisti anche per chi fa startup, e come diventarlo

#HowToStartaStartup 7 | Con i clienti è una storia d’amore

Ascoltare gli utenti e dare loro tutta l’attenzione necessaria è fondamentale per la crescita del proprio progetto. Un po’ come col partner.

AstroSamantha, Barbie e ESA, insieme per ispirare le bambine

A pochi giorni dalle celebrazioni per il 50esimo anniversario dello sbarco sulla Luna, Samantha Cristoforetti, Mattel e l’Agenzia Spaziale Europea continuano la collaborazione per incentivare le bambine di tutta Europa a diventare la prossima generazione di scienziate e astronaute

ElliQ il social robot che fa compagnia agli anziani

ElliQ è il robot di ultima generazione che assiste gli anziani, tiene loro compagnia, li aiuta a mantenersi in forma e a non sentirsi soli. E soprattutto ricorda loro gli appuntamenti e quando è il momento di prendere la medicina

Israele, le opportunità per le startup italiane

Considerata la Startup Nation per eccellenza, Israele incentiva lo sviluppo di startup sul suo territorio e la cooperazione internazionale. Ecco quello che c’é da sapere se si vuole collaborare con Tel Aviv