Girls in Tech Paris lancia la call per startup al femminile

Lanciata la quinta edizione di Lady Pitch Night, la più importante competizione pan-europea per startup fondate da donne.

Girls in Tech Paris ha appena lanciato la quinta edizione di Lady Pitch Night, la più importante competizione pan-europea per startup fondate da donne. L’evento, organizzato in partnership con Orange (attraverso l’acceleratore di startup OrangeFab France), Raise e Criteo, vuole offrire un’importante occasione di visibilità a donne imprenditrici e incoraggiare in questo modo una maggiore presenza femminile nell’industria tecnologica.
La prima edizione di Lady Pitch Night è stata organizzata in Francia nel gennaio del 2011, nel 2013 la competizione è stata aperta a partecipanti da tutta Europa e nel 2014, oltre 200 startup da 22 Paesi si sono candidate. Finaliste dell’ultima edizione sono state Gemmyo (Francia), Cortechs (Ireland), Fojo.me (Croazia) Cocofarm (Bulgaria) e EasySize (Danimarca), risultata startup vincitrice, che si automaticamente aggiudicata la partecipazione anche alla competition LeWeb (uno dei partner di Lady Pitch Night) dove è poi arrivata seconda. Le finaliste hanno ricevuto l’apprezzamento di una giuria di esperti riconosciuti nel mondo startup, composta da: Mike Butcher (Techcrunch), Reshma Sohoni (SeedCamp), Brenda O’Connell (Twitter), Joanna Shields (TechCityUK), Neelie Kroes (European Commission) e Sheryl Sandberg (Facebook).
Nell’edizione 2013 a vincere la competizione è stata l’italiana Barbara Labate, con la sua startup Risparmio Super.

La call per il 2015 si è appena aperta: tutte le startup tech (internet, mobile, video games, ecc), che abbiano tra i 6 e i 36 mesi di vita, sede legale in Europa, e almeno una donna tra i fondatori, possono candidarsi entro il 31 di luglio 2015, utilizzando il form disponibile a questo indirizzo.

Le 10 finaliste selezionate saranno invitate a Parigi (viaggio pagato da Girls in Tech) per il 7 di ottobre 2015, quando si terrà l’evento di presentazione di fronte a una giuria di esperti riconosciuti, investitori e imprenditori ed una platea di circa 200 persone.
Tutti i finalisti riceveranno biglietti omaggio per le principali conferenze che si svolgeranno in Europa nel 2015. Nel 2014, la lista delle conferenze europee che hanno offerto biglietti omaggio (con lo scopo di stimolare la presenza femminile negli eventi Tech) per le finaliste di Lady Pitch Night sono stati Web Summit, LeWeb, Techcrunch Disrupt, The Next Web, DLD e The Europas.

L’Italia al penultimo posto in Europa per occupazione femminile. Il cambiamento passa dalle Role Model

Favorire il ruolo delle donne nei settori più tecnologici di mercato e rendere il mondo del lavoro a misura di conciliazione casa/lavoro sono sfide che si possono vincere. Le iniziative di Federmanager e l’esempio di ALD Automotive

DressYouCan: noleggiare abiti è cool e fa bene al pianeta

Il fashion renting nasce negli USA e conquista anche Regno Unito e Cina e arriva in Italia, paese d’alta moda. Un business che nel 2023 si stima raggiungerà 2 miliardi di dollari. A Milano c’è DressYouCan, con showroom e consulenti

Le migliori università in Italia per studiare informatica

Il corso di Laurea in Informatica mira a preparare figure professionali dotate di conoscenze nei vari settori delle scienze e tecnologie dell’informazione. Il Censis recensisce le università migliori in tutta Italia. Ecco le classifiche per lauree triennali e biennali.

I cartoni animati nel piatto: l’idea creativa di una mamma per traformare il cibo in opera d’arte

Da Spongebob alla regina cattiva di Biancaneve: Laleh Mohmed investe la sua creatività per trasformare i piatti dei suoi bambini in composizioni colorate che si mangiano con il sorriso

Social Academy, la prima piattaforma in lingua italiana di educational marketing è su CrowdFundMe

Finisce domani la campagna di crowdfunding. Social Academy, che ha ricevuto due anni fa un investimento di oltre 500mila euro, conta una community di 70.000 iscritti, 500 school e trainer, ha venduto oltre mille corsi e fatturato oltre 400mila euro.