La Regione Lazio offre 20 borse di studio per migliorare l’export delle imprese

Una nuova opportunità per i giovani tra i 20 e i 32 anni che vogliono imparare come aiutare le imprese a vendere i loro prodotti all’estero

Una nuova opportunità per i giovani tra i 20 e i 32 anni. In collaborazione con l’Ice, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, la Regione Lazio ha avviato il primo Master Corce Lazio.

In cosa consiste

Verranno formati 20 giovani export manager sotto i 32 anni che aiuteranno le imprese del Lazio a vendere all’estero. I giovani potranno inserirsi in aziende manifatturiere e di servizi attraverso una borsa di studio.

Ecco i principali compiti che svolgeranno: dalla gestione all’incremento del portafoglio clienti, dal coordinamento di agenti e distributori alla selezione di fornitori all’individuazione di potenziali partner per operazioni di investimento o la stipula di accordi di collaborazione industriale fino alla gestione autonoma delle trattative commerciali, la partecipazione a fiere di settore e l’interfaccia con l’ufficio marketing. Il candidato ideale è proattivo, flessibile, dinamico, disponibile a frequenti trasferte, capace di gestire team di lavoro e proteso ad un approccio interculturale del business.

Il Master è a tempo pieno, inizierà il 18 gennaio 2016, durerà complessivamente circa un anno, e prevede la frequenza obbligatoria. In particolare si articolerà in diverse fasi: la prima, in aula, durerà cinque mesi, poi ci sarà lo stage in azienda, di circa due mesi e alla fine uno stage all’estero, sempre di due mesi.

Le borse di studio a disposizione saranno di 3 tipi:

– € 500,00 lordi mensili – importo massimo erogabile per la fase d’aula per i non residenti nella provincia di Roma;

– € 500,00 lordi mensili – importo massimo erogabile per la fase di stage in Italia per i non residenti nella provincia di svolgimento dello stage;

– € 1.800,00 lordi mensili per un massimo di 3.600,00 – per la fase di stage all’estero per tutti i partecipanti.

Scopri come partecipare al bando e guarda il video.

L’Italia al penultimo posto in Europa per occupazione femminile. Il cambiamento passa dalle Role Model

Favorire il ruolo delle donne nei settori più tecnologici di mercato e rendere il mondo del lavoro a misura di conciliazione casa/lavoro sono sfide che si possono vincere. Le iniziative di Federmanager e l’esempio di ALD Automotive

DressYouCan: noleggiare abiti è cool e fa bene al pianeta

Il fashion renting nasce negli USA e conquista anche Regno Unito e Cina e arriva in Italia, paese d’alta moda. Un business che nel 2023 si stima raggiungerà 2 miliardi di dollari. A Milano c’è DressYouCan, con showroom e consulenti

Le migliori università in Italia per studiare informatica

Il corso di Laurea in Informatica mira a preparare figure professionali dotate di conoscenze nei vari settori delle scienze e tecnologie dell’informazione. Il Censis recensisce le università migliori in tutta Italia. Ecco le classifiche per lauree triennali e biennali.

Huawei Ascend 910, antipasto AI prima di IFA

Nuovo processore dedicato all’intelligenza artificiale, nuovo framework open source Mindspore per lo sviluppo di algoritmi ad alto tasso di parallelismo. In attesa del SoC per smartphone che sarà lanciato a Berlino

I cartoni animati nel piatto: l’idea creativa di una mamma per traformare il cibo in opera d’arte

Da Spongebob alla regina cattiva di Biancaneve: Laleh Mohmed investe la sua creatività per trasformare i piatti dei suoi bambini in composizioni colorate che si mangiano con il sorriso

Social Academy, la prima piattaforma in lingua italiana di educational marketing è su CrowdFundMe

Finisce domani la campagna di crowdfunding. Social Academy, che ha ricevuto due anni fa un investimento di oltre 500mila euro, conta una community di 70.000 iscritti, 500 school e trainer, ha venduto oltre mille corsi e fatturato oltre 400mila euro.