La Regione Lazio offre 20 borse di studio per migliorare l’export delle imprese

Una nuova opportunità per i giovani tra i 20 e i 32 anni che vogliono imparare come aiutare le imprese a vendere i loro prodotti all’estero

Una nuova opportunità per i giovani tra i 20 e i 32 anni. In collaborazione con l’Ice, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, la Regione Lazio ha avviato il primo Master Corce Lazio.

In cosa consiste

Verranno formati 20 giovani export manager sotto i 32 anni che aiuteranno le imprese del Lazio a vendere all’estero. I giovani potranno inserirsi in aziende manifatturiere e di servizi attraverso una borsa di studio.

Ecco i principali compiti che svolgeranno: dalla gestione all’incremento del portafoglio clienti, dal coordinamento di agenti e distributori alla selezione di fornitori all’individuazione di potenziali partner per operazioni di investimento o la stipula di accordi di collaborazione industriale fino alla gestione autonoma delle trattative commerciali, la partecipazione a fiere di settore e l’interfaccia con l’ufficio marketing. Il candidato ideale è proattivo, flessibile, dinamico, disponibile a frequenti trasferte, capace di gestire team di lavoro e proteso ad un approccio interculturale del business.

Il Master è a tempo pieno, inizierà il 18 gennaio 2016, durerà complessivamente circa un anno, e prevede la frequenza obbligatoria. In particolare si articolerà in diverse fasi: la prima, in aula, durerà cinque mesi, poi ci sarà lo stage in azienda, di circa due mesi e alla fine uno stage all’estero, sempre di due mesi.

Le borse di studio a disposizione saranno di 3 tipi:

– € 500,00 lordi mensili – importo massimo erogabile per la fase d’aula per i non residenti nella provincia di Roma;

– € 500,00 lordi mensili – importo massimo erogabile per la fase di stage in Italia per i non residenti nella provincia di svolgimento dello stage;

– € 1.800,00 lordi mensili per un massimo di 3.600,00 – per la fase di stage all’estero per tutti i partecipanti.

Scopri come partecipare al bando e guarda il video.

Smart working, cosa cambia dal 16 ottobre per chi ha figli in quarantena

La comunicazione “semplificata” che regola le disposizioni da seguire per mamme e papà in lavoro agile con figli in isolamento terminerà il prossimo 15 ottobre. Se la fine del periodo emergenziale verrà confermata, ci si dovrà attenere ai termini “standard”

TIM e Università di Padova, la collaborazione contro il digital divide

Un’intesa per la distribuzione di 48 mila SIM e altrettanti modem LTE da destinare agli studenti, in vista dell’inizio delle lezioni, che si svolgeranno prevalentemente in forma mista

Doppio Malto vola alto, 16 milioni di fatturato e nuovi locali in vista

Il birrificio, nato a Erba nel 2004, è in continua crescita. Oltre all’aumento di fatturato, l’azienda ha aperto la prima birreria fuori Italia e si prepara a lanciarsi anche sul mercato britannico