Aizoon mette in premio 45.000 euro per i challenge IOT

L’azienda di Torino ha lanciato 3 challenge legati all’Internet of Things diretti a giovani laureati. Adesioni entro il 25 settembre

In occasione dell’evento Meet IoT che si terrà a Torino il 1 e 2 ottobre 2015 con relatori quali Carlo Ratti, Francesco Profumo e Bruce Sterling, Aizoon ha lanciato 3 challenge legati all’Internet of Things diretti a giovani laureati con un premio di 15.000 euro per ogni tema.

I challenge vertono su tre filoni

Wearable devices: sviluppo di un dispositivo in grado di monitorare ritmo cardiaco, calorie bruciate e altre variabili predefinite e fornire un feedback durante le ore di tempo libero e di attività lavorativa, in particolare in contesti lavorativi quali quello manifatturiero.

Sensore per il rilevamento della qualità dell’aria: sviluppo di un dispositivo che sia mass-market e low cost, con affidabile precisione nella misurazione dei valori dell’inquinante (NO2).

Sistemi di tracciamento anonimizzato: definizione di un proof of concept di un sistema di sensori in grado di creare un insieme di percorsi sulla base di dati anonimizzati.

I challenge sono riservati a laureati di età massima 35. In caso di gruppi l’età media massima è di 35 anni e il termine ultimo per l’invio delle proposte è il 25 settembre 2015. I vincitori saranno premiati durante Meet IoT il 1 di ottobre.
Il premio di 15.000 euro per ogni challange è da suddividere fra le migliori soluzioni proposte. È prevista anche la valutazione di varie forme di collaborazione professionale.

Cliccare qui per maggiori info.

Per partecipare scrivere alla mail [email protected]

Aizoon

Aizoon è un’azienda di consulenza di Torino che segue le aziende nella realizzazione di sistemi informatici.
Le sedi istituzionali della società si trovano a Torino, Milano, Roma, Genova e Cuneo. Occupa circa 500 dipendenti.
La società collabora con oltre 80 clienti di primaria importanza nei seguenti mercati:
DASS: aeronautics, aerospace, defence, naval
E2 : energy, environment
FIN: insurance, investment banking, retail banking
F&F: fashion, food

L’Italia al penultimo posto in Europa per occupazione femminile. Il cambiamento passa dalle Role Model

Favorire il ruolo delle donne nei settori più tecnologici di mercato e rendere il mondo del lavoro a misura di conciliazione casa/lavoro sono sfide che si possono vincere. Le iniziative di Federmanager e l’esempio di ALD Automotive

DressYouCan: noleggiare abiti è cool e fa bene al pianeta

Il fashion renting nasce negli USA e conquista anche Regno Unito e Cina e arriva in Italia, paese d’alta moda. Un business che nel 2023 si stima raggiungerà 2 miliardi di dollari. A Milano c’è DressYouCan, con showroom e consulenti

Le migliori università in Italia per studiare informatica

Il corso di Laurea in Informatica mira a preparare figure professionali dotate di conoscenze nei vari settori delle scienze e tecnologie dell’informazione. Il Censis recensisce le università migliori in tutta Italia. Ecco le classifiche per lauree triennali e biennali.

Huawei Ascend 910, antipasto AI prima di IFA

Nuovo processore dedicato all’intelligenza artificiale, nuovo framework open source Mindspore per lo sviluppo di algoritmi ad alto tasso di parallelismo. In attesa del SoC per smartphone che sarà lanciato a Berlino

I cartoni animati nel piatto: l’idea creativa di una mamma per traformare il cibo in opera d’arte

Da Spongebob alla regina cattiva di Biancaneve: Laleh Mohmed investe la sua creatività per trasformare i piatti dei suoi bambini in composizioni colorate che si mangiano con il sorriso

Social Academy, la prima piattaforma in lingua italiana di educational marketing è su CrowdFundMe

Finisce domani la campagna di crowdfunding. Social Academy, che ha ricevuto due anni fa un investimento di oltre 500mila euro, conta una community di 70.000 iscritti, 500 school e trainer, ha venduto oltre mille corsi e fatturato oltre 400mila euro.