Impact: 100mila euro per progetti basati su tecnologia Fiware

Lanciata oggi la terza e ultima Open Call del Consorzio europeo. Domande entro il 15 ottobre

15 settembre 2015 – Ancora una tranche da 2,2 milioni di euro a disposizione dei progetti di impresa basati su tecnologia Fiware e relativi al Mobile Internet. Il Consorzio europeo Impact (Mobile Internet Projects Accelerator) lancia infatti oggi la sua terza e ultima call, con scadenza 15 ottobre 2015, destinata a finanziare ulteriori 22 tra startup e imprenditori web di tutta Europa. Le proposte possono essere presentate dal 15 settembre al 15 ottobre 2015 sulla piattaforma Funding Box. Quelle più innovative e con più potenziale di crescita riceveranno una media di 100mila euro (90mila di fondi e 10mila in servizi) a fondo perduto e senza cessione di capitale da implementare con un mentoring e un programma di training specializzato di sei mesi.

Fino a oggi Impact – uno dei 16 consorzi selezionati dall’Unione Europea nell’ambito del Seventh Framework Programme, guidato da Buongiorno (tramite b-ventures) insieme a ISDI, Teknologiudviking ApS, Seaya Ventures più una rete di imprenditori e noti professionisti dell’ecosistema europeo digitale, in qualità di mentor – ha accelerato in totale 42 progetti e mira ad accelerarne fino a 64 entro la fine del 2016, per un impegno totale di 6,4 Milioni di euro.

Impact sta consolidando un processo di accelerazione basato su trasparenza e performance elevate che è stato valutato positivamente dalle startup che hanno partecipato alla prima sessione. Il programma di Training è stato valutato con un punteggio di 8.2 su 10, il programma di Mentoring con 9.4 e, in linea generale, Impact ha ottenuto un punteggio netto (Net Promoter Score) dell’84%, il che significa che oltre l’80% delle startup che hanno preso parte al programma ne è oggi realmente soddisfatto.

Un’ampia maggioranza dei progetti mobile internet selezionati nelle prime due call ha fatto registrare livelli eccezionali di qualità del team (competenze, abilità, agilità) e attrattività delle idee di business. Nel processo di selezione è stato inoltre valutato molto positivamente il fatto di aver già sviluppato un prototipo usando componenti delle tecnologie digitali europee Fiware.

Impact 1

Profili

I progetti candidati dovranno avere sede in uno dei 28 paesi europei (o in uno dei paesi associati al programma FP7) e basarsi sulla tecnologia Fiware, una piattaforma in grado di offrire un set di API (Application Programming Interfaces) dalle specifiche pubbliche e royalty-free per lo sviluppo e la pubblicazione di applicazioni e servizi internet.

Il consorzio Impact è interessato ad applicazioni mobile o modelli di business basati su Mobile Internet nei seguenti ambiti: comunicazione, video, media e advertising, design, educazione, entertainment, e-Commerce, dispositivi periferici, connected TV, infrastrutture, sicurezza, finanza, smart city e social network.

Inoltre, Impact ricerca progetti con prototipo già disponibile e funzionante, con almeno un fondatore che lavori a tempo pieno sul progetto, i cui fondatori possiedano ancora il 51% del capitale, con una previsione di lancio sul mercato fissata in meno di sei mesi oppure con un prodotto già presente sul mercato da meno di 7 anni.

Requisiti, questi, non obbligatori ma fortemente raccomandati: quanto più i progetti si avvicinano ai criteri segnalati, tanto più sarà possibile che vengano selezionati.

In aggiunta, Impact offrirà ai progetti più interessanti un’ulteriore fase di investimento dopo i sei mesi del processo di accelerazione che consente l’accesso privilegiato ai programmi dei membri del consorzio Impact, fornendo fino a 250.000 euro in più rispetto al finanziamento UE, in cambio del 10% del capitale con un sconto del 25% pre-definito al valore di mercato.

Energia innovativa, la storia di Kaitek Flash Battery

Una startup nata letteralmente in un garage, e trasformatasi in un’azienda con un fatturato milionario. Grazie all’investimento in ricerca e sviluppo: per offrire un prodotto diverso, e più innovativo, rispetto alla concorrenza

Zuckerberg non teme il boicottaggio pubblicitario: “Torneranno presto”

Da una decina di giorni la campagna “Stop Hate for Profit” sta raccogliendo adesioni pesanti. I brand chiedono più decisione su odio e violenza verbale. Ma qual è l’impatto reale della crociata contro il social?

L’EdTech in Italia tra pubblico e privato: parola a Damien Lanfrey e Donatella Solda

Sono stati parte fondamentale del programma di digitalizzazione della scuola del MIUR fra il 2012 e 2018. Dopo questa eseperienza hanno fondato startup nell’ambito EdTech. Una chiacchierata a tutto tondo sul mondo dell’innovazione scolastica tra pubblico e privato

Uber compra Postmates, proseguono le manovre dei colossi del delivery

Dopo la fusione fra Just Eat/Takeaway con GrubHub, il gruppo guidato da Dara Khosrowshahi corre ai ripari e compra il piccolo player per consolidare le posizioni, specie sulal costa Ovest statunitense

LIFEdata, Sooneat e Hexagro vincono il contest Ceetrus4Innovation

Sono LIFEdata, Sooneat e Hexagro ad aggiudicarsi la finale di Ceetrus 4 Innovation, la Call 4 Startup organizzata da Ceetrus Italy in collaborazione con PoliHub, per individuare soluzioni e tecnologie innovative che rendano i centri commerciali luoghi di vita sostenibili e smart