La Campania chiama gli innovatori per rilanciare Pompei. E’ iniziato l’audit dei progetti selezionati

Creative Clusters Beni Culturali e Turismo, il bando dedicato alle idee innovative per la fruizione turistica nell’area di Pompei, entra nel vivo.

Entrano nel vivo “Creative Clusters Smart Cities” e “Creative Clusters Beni Culturali e Turismo”, i due avvisi promossi dalla Regione Campania attraverso l’Assessorato all’Innovazione Startup e Internazionalizzazione e attuati da Sviluppo Campania. Dopo la fase preliminare di valutazione delle candidature (una cinquantina in totale), sono state prescelte le dieci idee per ogni avviso, che avranno accesso alle fasi successive.

Creative Cluster

Ora, infatti, ha inizio l’attività di audit dei progetti selezionati per individuarne elementi di forza ed eventuali criticità. Successivamente verrà fornita la cosiddetta “Cassetta degli attrezzi dello startupper”: l’insieme di tutti gli strumenti necessari per la gestione di impresa, con particolare riguardo ad ambiti strategici quali comunicazione, marketing e social media, fundraising e crowdfunding, branding e visual identity, protezione delle idee e brevettazione, modelli di business e modelli organizzativi di successo.

Infine sarà la volta del take off dell’idea imprenditoriale, ossia la sua traduzione in progetto di business vero e proprio, attraverso l’elaborazione di un business plan con il supporto di esperti in creazione di impresa.

Dopo questa preliminare fase di selezione, quindi, gli imprenditori in pectore o le startup già costituite che hanno proposto i progetti più interessanti e competitive, diventano protagonisti assoluti di un percorso di intenso lavoro che si concluderà entro dicembre 2015.

pompei

Creative Clusters Beni Culturali e Turismo

Creative Clusters è un programma di animazione e orientamento che supporta la creazione di imprese innovative valorizzando le intuizioni creative orientate a migliorare la qualità della vita e contribuire a uno sviluppo sostenibile, economico e sociale del territorio della Campania.

Nello specifico Creative Clusters Beni Culturali e Turismo è realizzato in partnership con il Ministero dello Sviluppo Economico, i Distretti e i Laboratori ad Alta Tecnologia presenti in Campania e il Comune di Pompei con l’obiettivo di raccogliere le migliori idee innovative per lo sviluppo dei beni culturali della città di Pompei, supportandole con servizi di innovazione e creazione d’impresa forniti da Sviluppo Campania.

Un bando rivolto a studenti, imprenditori, laureati, ricercatori, startup innovative, spin-off universitari e industriali operanti sul territorio della Campania, riguardanti diversi settori: ospitalità (alloggio e ristorazione), trasporto e mobilità delle persone e dei turisti, facility e utility di supporto al turismo, organizzazione di tempo libero e attività culturali, industria culturale (editoria, audiovisivi, multimediale), enogastronomia e produzioni tipiche artigianali.

Creative Clusters BCT e Creative Clusters Smart Cities sono realizzati mediante il PO FESR Regione Campania 2007/2013 – Asse 2 – Obiettivo 2.1 “Piano di azione per la ricerca e lo sviluppo, l’innovazione e l’Ict”.

I risultati della selezione sono pubblicati sul sito di Sviluppo Campania.

pompei 2

Energia innovativa, la storia di Kaitek Flash Battery

Una startup nata letteralmente in un garage, e trasformatasi in un’azienda con un fatturato milionario. Grazie all’investimento in ricerca e sviluppo: per offrire un prodotto diverso, e più innovativo, rispetto alla concorrenza

Zuckerberg non teme il boicottaggio pubblicitario: “Torneranno presto”

Da una decina di giorni la campagna “Stop Hate for Profit” sta raccogliendo adesioni pesanti. I brand chiedono più decisione su odio e violenza verbale. Ma qual è l’impatto reale della crociata contro il social?

L’EdTech in Italia tra pubblico e privato: parola a Damien Lanfrey e Donatella Solda

Sono stati parte fondamentale del programma di digitalizzazione della scuola del MIUR fra il 2012 e 2018. Dopo questa eseperienza hanno fondato startup nell’ambito EdTech. Una chiacchierata a tutto tondo sul mondo dell’innovazione scolastica tra pubblico e privato

Uber compra Postmates, proseguono le manovre dei colossi del delivery

Dopo la fusione fra Just Eat/Takeaway con GrubHub, il gruppo guidato da Dara Khosrowshahi corre ai ripari e compra il piccolo player per consolidare le posizioni, specie sulal costa Ovest statunitense

LIFEdata, Sooneat e Hexagro vincono il contest Ceetrus4Innovation

Sono LIFEdata, Sooneat e Hexagro ad aggiudicarsi la finale di Ceetrus 4 Innovation, la Call 4 Startup organizzata da Ceetrus Italy in collaborazione con PoliHub, per individuare soluzioni e tecnologie innovative che rendano i centri commerciali luoghi di vita sostenibili e smart