Anche in Italia Uber e Zomato ti portano al ristorante

Il leader nel settore del noleggio di auto con conducente via smartphone e il leader mondiale nei servizi di ricerca ristoranti online, annunciano la loro collaborazione anche in Italia​

(Comunicato Stampa) – Fare network per fare meglio, con in mente sempre un unico obiettivo: l’utente. Le start up, anche in Italia, cominciano a fare rete: Uber, leader nel settore del noleggio di auto con conducente via smartphone, e Zomato, leader mondiale nei servizi di ricerca ristoranti online, annunciano l’esordio della loro collaborazione anche in Italia​.

D’ora in poi gli utenti che scelgono il ristorante sull’app di Zomato vedranno comparire sul display – proprio sotto l’indirizzo del locale – anche l’integrazione e il riferimento a Uber, insieme al tempo di arrivo dell’auto con conducente, la tariffa e i minuti di viaggio previsti.
Insomma, una volta scelto il ristorante, con un solo clic e pochi minuti si avrà a disposizione anche il mezzo di trasporto per raggiungerlo.

«Uber e Zomato sono due realtà in crescita esponenziale: sono arrivate da poco tempo in Italia ma si stanno già affermando come leader nei rispettivi settori – afferma Guk Kim​, Country Manager Italia di Zomato – L’idea di collaborare, integrando il servizio di Uber nella nostra app, è la prova del fatto che Zomato cerca di lavorare quotidianamente alla creazione di un servizio sempre più completo per i propri utenti, affidandosi anche a collaborazioni con le migliori realtà presenti sul mercato. Grazie al servizio di Uber, non solo diamo la possibilità agli utenti di scegliere il ristorante preferito, ma gli diamo anche l’opportunità di arrivarci nel più breve tempo possibile! Integrando questi due aspetti il cliente ottiene anche un vantaggio in termini di comodità e questo è molto importante per l’esperienza complessiva».

Uber-01

«Questa partnership racconta gli orizzonti verso cui si muove Uber in Italia – dice Elena Lavezzi​, Marketing Manager di Uber – Da una parte, continuare a offrire servizi tagliati sulle esigenze dei cittadini, facilitandone gli spostamenti e rendendo le città luoghi sempre più accessibili. Dall’altra, rappresenta un nuovo passo in avanti verso un mercato al quale guardiamo da tempo con interesse: quello del food».

Nel resto del mondo, la stretta di mano tra Uber e Zomato c’è già stata nell’aprile scorso, con un lancio iniziale che ha coinvolto 13 Paesi e 27 città.

Cos’è Zomato

Zomato è un’app di ricerca ristoranti, con informazioni specifiche su oltre 1.4 milioni di locali in 22 Paesi. Il punto forte dei contenuti sono i menu con relativi prezzi, che vengono raccolti fisicamente dal team andando di locale in locale. Oltre a recensire e valutare i ristoranti, gli utenti, chiamati anche foodie, possono utilizzare Zomato come un social network, per scambiarsi consigli e commenti.

Eventi digitali da non perdere dal 22 al 28 luglio

Dalla presentazione del libro Viral Marketing a Firenze al Campus Party a Milano passando per il Design Sprint e Meet The Media Guru: tutti gli eventi digitali da non perdere segnalati da Andrea Romoli

N26 raccoglie 470 milioni di dollari

Continua l’ascesa di N26. A seguito del nuovo round di finanziamenti, la banca mobile tedesca, è ora valutata 3,5 miliardi di dollari. A inizio gennaio presentava una valutazione di 2,7 miliardi di dollari

Google insieme a Fondazione Agnelli per la didattica digitale

Lo scopo dell’accordo è mettere a punto progetti per costruire insieme ai docenti italiani strategie e pratiche didattiche innovative con strumenti digitali. L’intervista a Andrea Gavosto direttore della Fondazione Agnelli

Israele, le opportunità per le startup italiane

Considerata la Startup Nation per eccellenza, Israele incentiva lo sviluppo di startup sul suo territorio e la cooperazione internazionale. Ecco quello che c’é da sapere se si vuole collaborare con Tel Aviv