PhotoSpotLand lancia la prima campagna di photomapping di Londra realizzata grazie al contributo dei londinesi

Al via la prima campagna a livello internazionale di photomapping di una grande città, realizzata attraverso il contributo dei residenti e dei turisti

(Comunicato Stampa) – PhotoSpotLand, l’unica startup italiana ammessa al TravelTech Lab del sindaco di Londra annuncia oggi il lancio della campagna Scoprire Londra come un Londinese, la prima campagna a livello internazionale di photomapping di una grande città, realizzata attraverso il contributo degli stessi residenti e dei turisti. La Campagna sarà realizzabile grazie alla piattaforma mobile/web di PhotoSpotLand che consentirà di foto-mappare sia le “gemme nascoste” di Londra che i più tradizionali punti di interesse.

PhotoSpotLand renderà orgogliosi i Londinesi di mostrare Londra al mondo attraverso la loro personale soggettiva, e nel contempo consentirà di vincere anche dei premi. Utilizzando in modo innovativo il cosiddetto crowdsourcing, Londra sarà mappata come mai prima d’ora, sia attraverso le fotocamere degli smartphone che con fotocamere compatte e/o di livello avanzato, sia da turisti e dai residenti, che da fotografi amatoriali o professionisti.

PhotoSpotLand3

«Nell’arco dei miei 30 anni di esperienza nel settore del turismo e della cultura il mio sogno è stato sempre quello di creare uno strumento che permettesse alle persone di mostrare al resto del mondo I punti più belli delle proprie città». Ha dichiarato, al lancio Mario Bucolo, imprenditore ed esperto fotografo, fondatore e CEO di PhotoSpotLand. «Ora, grazie all’innovativa piattaforma web/mobile resa disponibile da PhotoSpotLand siamo pronti a scrivere una pagina di storia nell’industria del turismo. Per la prima volta Londinesi e turisti insieme foto-mapperanno questa grande città, andando incontro alle speranze del sindaco di Londra che in una recente intervista ha dichiarato: “Desidero che sempre più visitatori di Londra possano riscontrare e scoprire la base culturale offerta dagli angoli più nascosti di Londra e che solo i londinesi possono conoscere”».

«Il recente successo dell’applicazione di PhotoSpotLand per i dispositivi Apple ed Android ci rende orgogliosi di fare di Londra la prima città al mondo foto-mappata dagli stessi residenti e dai turisti». Continua Mario Bucolo.

All’evento ha presenziato l’Ambasciatore italiano nel Regno Unito, Pasquale Terracciano che, complimentandosi con il team di PhotoSpotLand ha aggiunto: «Con la creazione di PhotoSpotLand, Mario Bucolo ha creato opportunità di crescita economica e nuovi posti di lavoro, sia nella capitale Britannica che in Italia. Si plaude quindi ad un interessante e nuovo modello di imprenditorialità italiana molto dinamica e dal respiro internazionale».

PhotoSpotLand2

Andrew Cooke, il direttore operativo di London & Partners, l’agenzia di sviluppo economico e turistico di Londra ha citato PhotoSpotLand come “un grande esempio del come una startup ha beneficiato della partecipazione al TravelTech Lab”. «Auspichiamo che Londra continui ad attrarre imprenditori da tutto il mondo, e che il TravelTech Lab diventi il punto focale della startup-economy a Londra».

Il capofila dei recenti investimenti in PhotoSpotLand, Matteo Cerri, CEO di “i2i” by The Family Officer Group ha colto l’occasione per dichiarare:«Siamo fieri di coordinare e promuovere l’investimento in una startup basata a Londra ma fondata da Italiani e che sta cercando di
rivoluzionare il mercato mondiale del ‘travel destination’, partendo proprio da questa Campagna».

All’evento era presente anche il Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Londra, il rinomato fotografo Marco Delogu, che ha sottolineato come questa campagna di foto-mappatura possa rivelare ed esaltare lo spirito e la cultura propri di una capitale dalle forte radici storiche e culturali come Londra.

La Campagna “Scopri Londra come un Londinese” durerà 3 mesi, iniziando lunedì 12 ottobre 2015 e finendo il 10 gennaio 2016 e sarà aperta sia ai londinesi che ai turisti in visita nella capitale inglese.

A supporto della Campagna, e come incentivo a foto-mappare Londra, PhotoSpotLand ha annunciato anche un concorso a premi per i partecipanti. Gli sponsor principali del concorso sono Canon e l’Aeroporto Internazionale di Catania, attraverso la società di gestione Sac.

Alberto Spinelli, direttore di Canon Europe Digital Service ha così commentato il supporto alla Campagna: «Il ruolo di Canon nella fotografia è in continua evoluzione. Il nostro spirito è quello di condividere la nostra passione ed ispirare ognuno ad esplorare il mondo della fotografia facendo sì che le persone riescano a catturare le proprie memorie con una qualità senza precedenti. PhotoSpotLand è un’ottima applicazione che aiuta gli utenti a liberare il fotografo ‘nascosto’ che hanno in loro. Siamo entusiasti di supportare il concorso relativo alla Campagna così da partecipare al percorso che porta alla creazione di una comunità attiva di appassionati».

PhotoSpotLand1

L’amministratore delegato di Sac, la società di gestione dell’Aeroporto Internazionale di Catania ha spiegato i motivi del supporto fornito alla Campagna di PhotoSpotLand: «Il sistema aeroportuale della Sicilia orientale guarda con viva curiosità a una startup fondata da catanesi che sta avendo successo a Londra, tanto da essere selezionata nel TravelTech Lab della capitale inglese, e che sta lanciando la prima campagna di photomapping di Londra, nonché di nuovi modi di fotografare i paesaggi. Come società di gestione di un aeroporto abbiamo subito manifestato il nostro interesse, soprattutto considerata l’importanza del mercato inglese per Catania e per il sistema integrato con Comiso. Sac non poteva che supportare una simile iniziativa, proponendo, come periodo di utilizzo del premio, la Festa di Sant’Agata del Febbraio 2016, occasione unica quando si parla di turismo e fotografia».

PhotoSpotLand ha coinvolto anche molti altri sponsor nell’iniziativa a supporto della Campagna di foto-mappatura, inclusi Uber, The London Helicopter, Sheraton Catania, Cycle.bike, EtnaCoffee, Vini Italiani e Calietra. Altri sponsor si aggiungeranno durante i tre mesi della Campagna, l’intenzione è di premiare un londinese e/o un turista almeno ogni 10 giorni.

Alcuni premi saranno dedicati ai travel blogger che svolgono un ruolo fondamentale nella promozione turistica di una città.
PhotoSpotLand collaborerà anche con le principali attrazioni di Londra che diventano automaticamente soggetti preferenziali della foto-mappatura.

Gli Hashtag ufficiali della campagna sono: #LondonAsLondoners #PhotoMappingLondon #DiscoverYourLondon
La piattaforma di PhotoSpotLand è disponibile sia via web che attraverso l’applicazione mobile.

Gli studenti di Benevento conquistano il terzo posto nella competizione europea di educazione imprenditoriale

Con la loro startup Farm Animal Trade, gli studenti dell’ITIS Lucarelli di Benevento si aggiudicano la medaglia di bronzo della Junior Achievement Europe Company of the Year Competition, la competizione europea di educazione imprenditoriale

Canon affida al crowdfunding la sua nuova action cam indossabile

Non solo le startup, ma anche i colossi si affidano al crowdfunding. E’ il caso di Canon che ha scelto di affidare la nascita della nuova camera ultracompatta e indossabile a una campagna di crowdfunding su Indiegogo, che nel giro di poco va in sold out

Israele, le opportunità per le startup italiane

Considerata la Startup Nation per eccellenza, Israele incentiva lo sviluppo di startup sul suo territorio e la cooperazione internazionale. Ecco quello che c’é da sapere se si vuole collaborare con Tel Aviv