Le 4 migliori startup di New York che saranno al Web Summit di Dublino

Le startup newyorkesi hanno scelto il Web Summit e a decine saranno presenti alla conferenza dublinese. Ecco le 4 migliori che calcheranno il main stage

Un mese fa la polemica di Tech.eu contro il Web Summit. Un paio di post sul sito – che è tra i giornali online più letti in Europa sul mondo delle startup – e diversi tweet (qui trovate tutta la storia) per dire che il Web Summit è qualcosa di più vicino ad una truffa per startup che a un’opportunità. Eppure, a Dublino dal 3 al 5 novembre, si incontreranno in parecchi. Oltre 20000 partecipanti (i biglietti sono sold out da settimane) e circa 1000 speakers stando ai numeri pubblicati sul sito dell’evento. E ci sarà anche una fetta di New York.

La notizia pop è che ci sarà il rapper Nas. Lo ha annunciato il blog del Summit qualche settimana fa. Nas, 42 anni, rapper del Queens, da cinque anni si interessa al mondo delle startup e nel 2012, insieme al manager Anthony Saleh, ha fondato la QueensBridge Venture Partners società di venture che negli ha finanziato startup come Coinbase, che offre servizi per l’utilizzo e lo scambio dei bitcoin, Deviantart una social community per artisti e appassionati di arte e Genius, un sito che raccoglie testi e notizie sulla musica in crowdsourcing.

Al Web Summit New York sarà rappresentata anche dalle startup. Tra tutte, quattro sono le più attese.

anthony

1. Sticker Mule 

È la startup che produce gli adesivi per le aziende più cool della Silicon Valley e per migliaia di altri clienti come Netflix, Github, Nike e Facebook. Hanno un servizio che si estende in tutto il mondo (in Italia Sticker Mule si appoggia a Unixstickers) ed è in grado di produrre 50000 adesivi personalizzati in un’ora.

images

2. ProSeeder

A dicembre 2014 hanno concluso un round da 4 milioni di dollari, che si aggiunge ai 4,38 milioni raccolti tramite fundraising. ProSeeder è una startup che offre una piattaforma cloud per permettere alle imprese finanziarie di gestire i propri investimenti e le opportunità di finanziamento.

538109585_640

3. Qubed 

È una startup dell’e-learning. Ha di recente lanciato un MA degree online in collaborazione con Wired e la University of Souther California che integra insegnamenti di design, business e tecnologia e l’esperienza di un colosso dell’editoria mondiale come Condé Nast.

20091124-NP-CognitionLLP0003.JPG

4. Cognotion 

È un’azienda che sviluppa percorsi di formazione mobile per lavoratori entry level. Integra una conoscenza scientifica dell’apprendimento umano con le tecnologie più moderne di gaming e filmmaking. Ha raccolto 2 milioni di dollari di finanziamenti e chiuso ad aprile un round da 500.000 dollari.

Ti potrebbe interessare anche

Il Web Summit è una truffa? Storia di una polemica davvero, davvero inutile

Tech.eu attacca il Web Summit definendolo un luogo per speculare sulle startup, Paddy Cosgrave risponde e di lì si accende una polemica. Proviamo a ripercorrerla dall’attacco alla chiusura

Il Web Summit visto attraverso 5 Startup italiane

Ultimo giorno al Web Summit. Tra i 20mila startupper 98 erano italiani. Ecco la testimonianza di 5 di loro

Kostyál (Nasdaq): «Il maggior freno dell’Italia? Una scarsa cultura del mercato delle equity»

Intervista al responsabile del listino tecnologico europeo che racconta delle difficoltà e delle potenzialità delle digital company europee. E annuncia: presto un’Ipo di una startup italiana nel settore bioet

La rete premia un’italiana come migliore startup del Web Summit

Il voto popolare premia Nextome come migliore idea tra le startup alfa della kermesse dublinese. Hanno battuto 1999 concorrenti

Recovery, l’Austria ribadisce il no: “Conosciamo bene l’Italia”

Il cancelliere austriaco indirizza alla volta di Roma parole di fuoco, bollandoci come inaffidabili. Per Vienna, il nostro Paese dovrà farcela da solo e al più ha il MES

Zuckerberg non teme il boicottaggio pubblicitario: “Torneranno presto”

Da una decina di giorni la campagna “Stop Hate for Profit” sta raccogliendo adesioni pesanti. I brand chiedono più decisione su odio e violenza verbale. Ma qual è l’impatto reale della crociata contro il social?

L’EdTech in Italia tra pubblico e privato: parola a Damien Lanfrey e Donatella Solda

Sono stati parte fondamentale del programma di digitalizzazione della scuola del MIUR fra il 2012 e 2018. Dopo questa eseperienza hanno fondato startup nell’ambito EdTech. Una chiacchierata a tutto tondo sul mondo dell’innovazione scolastica tra pubblico e privato

Recovery e autostrade, settimana de fuego per Conte

Il premier continua il tour per l’Europa in cerca di alleati. Venerdì e sabato nuovo summit per provare a decidere sugli aiuti comunitari. E il governo dovrà prendere una decisione su Atlantia

Uber compra Postmates, proseguono le manovre dei colossi del delivery

Dopo la fusione fra Just Eat/Takeaway con GrubHub, il gruppo guidato da Dara Khosrowshahi corre ai ripari e compra il piccolo player per consolidare le posizioni, specie sulal costa Ovest statunitense

LIFEdata, Sooneat e Hexagro vincono il contest Ceetrus4Innovation

Sono LIFEdata, Sooneat e Hexagro ad aggiudicarsi la finale di Ceetrus 4 Innovation, la Call 4 Startup organizzata da Ceetrus Italy in collaborazione con PoliHub, per individuare soluzioni e tecnologie innovative che rendano i centri commerciali luoghi di vita sostenibili e smart