L’incredibile ascesa degli Unicorni in una sola infografica

Tutti gli unicorni nati dal 2011 al 2015 in un’infografica elaborata da CBInsights dove si mostra la crescita vertiginosa delle billion dollar startup

Mark Suster e il suo team di Upfront Ventures hanno pubblicato il loro Venture Outlook 2016 report, che ha evidenziato la velocità di quelle startup diventate billion dollar company. Da quel report CB Inshights ha creato una timeline che dimostra la crescita incredibile di queste aziende negli ultimi 5 anni. Bello vedere la velocità crescente della nascita di questi Unicorni. Dal 2011 al 2013 la crescita è quasi regolare, scandita da alcune pietre miliari tra cui si vedono Spotify, Airbnb, fino a Uber e Vice. Nel 2013 Aileen Lee ha scritto il suo celebre post che ha coniato il termine Unicorni. A novembre. Quasi profetico, perché nel 2014 comincia una crescita a ritmo forsennato, da Snapchat a Vox.com. Un centinaio di startup diventate miliardarie, 60 solo nel 2015. Una vera esplosione di unicorni. Qui per dare un’occhiata a che succede (allargate l’immagine cliccandoci, è in buona risoluzione e potete vederla caso per caso).

overcrowded-unicorns-v2

Arcangelo Rociola

@arcamasilum

Ti potrebbe interessare anche

16 domande che avreste voluto fare all’investitore più importante in circolazione

In una sessione di domande con Product Hunt, Ben Horowitz ha risposto ad alcune domande sui temi startup e investimenti. E va dritto al punto

Così Stoccolma è diventata la capitale delle startup europee

Un reportage del Telegraph racconta come Stoccolma negli anni abbia puntato sul digitale e contribuito a far crescere un’ecosistema d’eccellenza in Europa. Ne abbiamo sintetizzato le cause

Il regno degli Unicorni (dove sono e cosa fanno le one billion startup europee)

Le startup che hanno una valutazione superiore al miliardo sono in aumento. E non solo in Silicon Valley. Europa e Cina seguono a ruota. Le prossime? Per Atomico verranno da sanità, istruzione e immobiliare

Storia del primo unicorno italiano: così Yoox è passata dal garage alle stelle

Federico Marchetti ha fondato Yoox nel 2000, oggi è un colosso che vale 3,8 miliardi di euro. Le tappe fondamentali del suo successo, dal primo investimento da 3 miliardi alla quotazione di Yoox Net-a-Porter

L’Italia al penultimo posto in Europa per occupazione femminile. Il cambiamento passa dalle Role Model

Favorire il ruolo delle donne nei settori più tecnologici di mercato e rendere il mondo del lavoro a misura di conciliazione casa/lavoro sono sfide che si possono vincere. Le iniziative di Federmanager e l’esempio di ALD Automotive

DressYouCan: noleggiare abiti è cool e fa bene al pianeta

Il fashion renting nasce negli USA e conquista anche Regno Unito e Cina e arriva in Italia, paese d’alta moda. Un business che nel 2023 si stima raggiungerà 2 miliardi di dollari. A Milano c’è DressYouCan, con showroom e consulenti

Le migliori università in Italia per studiare informatica

Il corso di Laurea in Informatica mira a preparare figure professionali dotate di conoscenze nei vari settori delle scienze e tecnologie dell’informazione. Il Censis recensisce le università migliori in tutta Italia. Ecco le classifiche per lauree triennali e biennali.

I cartoni animati nel piatto: l’idea creativa di una mamma per traformare il cibo in opera d’arte

Da Spongebob alla regina cattiva di Biancaneve: Laleh Mohmed investe la sua creatività per trasformare i piatti dei suoi bambini in composizioni colorate che si mangiano con il sorriso

Social Academy, la prima piattaforma in lingua italiana di educational marketing è su CrowdFundMe

Finisce domani la campagna di crowdfunding. Social Academy, che ha ricevuto due anni fa un investimento di oltre 500mila euro, conta una community di 70.000 iscritti, 500 school e trainer, ha venduto oltre mille corsi e fatturato oltre 400mila euro.