1,5 milioni a Sailogy: anno d’oro per la nautica che sceglie il digitale

La piattaforma web utilizzerà l’investimento per rafforzare la crescita in Europa

(Comunicato Stampa) – Alla vigilia del ponte di Sant’Ambrogio, BacktoWork24 e Sailogy chiudono la prima tranche del round d’investimento da 1,5 milioni di euro, che sarà utilizzato per rafforzare la crescita in Europa.

Sailogy è una piattaforma web che permette all’utente di scegliere e prenotare online qualsiasi imbarcazione, scegliendo tra oltre 470 destinazioni e una flotta di oltre 12.500 imbarcazioni gestite da armatori professionisti. Il servizio è offerto in 5 lingue e ha raggiunto nel 2015 utenti da 24 paesi di tutto il mondo.

Grazie a questi numeri Sailogy è diventata l’azienda leader nelle prenotazioni di barche nel mercato italiano. Un record in un settore tradizionalmente dominato da aziende della “old economy”.

Sailogy

Il team di Sailogy ha partecipato all’evento BacktoWork24 Club Deal del 17 settembre scorso, presentando il proprio business a una platea d’investitori selezionati; BacktoWork24 ha gestito un’operazione d’investimento per 500.000 euro, coinvolgendo 5 investitori privati. Molti degli azionisti esistenti di Sailogy hanno deciso inoltre di comprare ulteriori azioni, rafforzando la raccolta.

«Questo investimento», spiega Manlio Accardo, CEO di Sailogy, «ci permetterà di concentrarci sempre di più sui fattori determinanti del nostro successo: la qualità delle imbarcazioni, la varietà delle destinazioni e la semplicità di prenotazione da tutti i dispositivi, con 3 click».

Continua Alberto Bassi, Amministratore delegato di BacktoWork24: «Siamo molto contenti di aver chiuso in tempo record (poco più di due mesi) questa prima operazione assieme a Sailogy, azienda in cui crediamo molto. Non ci fermiamo però: il team di BacktoWork24 è già al lavoro sulla seconda tranche, che porterà il capitale investito a 1,5 milioni di euro».

BacktoWork24 sfiora i 4 milioni di euro di raccolta complessiva nel solo 2015 per PMI e startup, di cui 1 milione nei soli mesi di ottobre e novembre.

L’Italia al penultimo posto in Europa per occupazione femminile. Il cambiamento passa dalle Role Model

Favorire il ruolo delle donne nei settori più tecnologici di mercato e rendere il mondo del lavoro a misura di conciliazione casa/lavoro sono sfide che si possono vincere. Le iniziative di Federmanager e l’esempio di ALD Automotive

DressYouCan: noleggiare abiti è cool e fa bene al pianeta

Il fashion renting nasce negli USA e conquista anche Regno Unito e Cina e arriva in Italia, paese d’alta moda. Un business che nel 2023 si stima raggiungerà 2 miliardi di dollari. A Milano c’è DressYouCan, con showroom e consulenti

Laurea in Intelligenza Artificiale e Master in Cyber Security. Come cambia l’Università

Il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione (DII) dell’Università di Pisa è un Centro di eccellenza per la ricerca e l’istruzione superiore nel campo dell’Information and CommunicationTechnology (ICT), Robotica e Bioingegneria. L’intervista al professor Giuseppe Anastasi

I robot modulari del MIT non hanno limiti

Piccoli robot in grado di assemblarsi per costruire robot più grandi. Un modo innovativo per progettare robot sempre più complessi, rendendo più economica la robotizzazione della nostra civiltà

Gelato: attesi ritorni, gusti strani e un pizzico di tech

Dal gusto ramen a quello medusa, passando per il ritorno del ghiacciolo Arcobaleno e le gelaterie cashless. Tutte le novità e le chicche che possiamo trovare in coni e coppette, in Italia e all’estero

Social Academy, la prima piattaforma in lingua italiana di educational marketing è su CrowdFundMe

Finisce domani la campagna di crowdfunding. Social Academy, che ha ricevuto due anni fa un investimento di oltre 500mila euro, conta una community di 70.000 iscritti, 500 school e trainer, ha venduto oltre mille corsi e fatturato oltre 400mila euro.