iOSMOSI Connecting Children & Culture

Conosci, gioca, impara! Portare Pompei a misura di bambino, tramite l’apprendimento interattivo

Portare Pompei a misura di bambino e trasmettere ai più piccoli la fondamentale importanza della diversità culturale come elemento di crescita. Osmosi è un progetto di apprendimento interattivo attraverso l’e-learning. Una piattaforma di video conferenze interattive e animazioni a contatto didattico. Uno strumento digitale moderno e coinvolgente destinato ai bambini in età scolare e finalizzato a scambi multiculturali e linguistici, da inserire nei siti archeologici della Regione Campania. I bambini potranno “imparare giocando” e comunicare tra loro in tempo reale, appassionandosi a una nuova lingua e una nuova differente cultura. Una nuova organizzazione del tempo,libero e delle attività culturali, iOsmosi incorpora nel nome i suoi concetti chiave del proprio progetto: apertura, condivisione, incrocio e lavorare insieme per perfezionarsi l’un l’altro.

“Il gioco è lo strumento più naturale per l’apprendimento, perciò ho pensato che una caccia al tesoro 2.0, senza oggetti fisici ma solo con l’utilizzo di un tablet, potesse motivare i bambini dai 3 ai 10 anni per imparare qualcosa di nuovo, attraverso la lettura di mappe interattive e nuovi contenuti” – commenta Alessandra Graziosi che ha ideato e sta realizzando iOSMOSI. “Per la mia formazione la partecipazione al Creative Clusters di Sviluppo Campania è stata fondamentale perché ho capito quali fossero i veri problemi da risolvere per strutturare il mio progetto, e trasformarlo in una vera e propria startup. I tutor ci hanno supportato per riformulare le idee così come le avevamo pensate inizialmente,, rendendole più funzionali al nostro pubblico di riferimento.

Una startup per trovare il suo spazio remunerativo sul mercato deve fare i conti con i numeri e con i documento che sintetizzano le caratteristiche di un progetto imprenditoriale: “Capire come realizzare un business plan è stato un passaggio decisivo del Creative Clusters, specialmente per me che sono psicologa e non ho confidenza con i numeri. Un’occasione per dare concretezza e sostenibilità economica ai progetti. Inoltre per il nostro apprendimento è stato molto importante aver svolto lezioni one-to-one con i docenti, potendo così stringere il focus sulle idee di ognuno”.

L’Italia al penultimo posto in Europa per occupazione femminile. Il cambiamento passa dalle Role Model

Favorire il ruolo delle donne nei settori più tecnologici di mercato e rendere il mondo del lavoro a misura di conciliazione casa/lavoro sono sfide che si possono vincere. Le iniziative di Federmanager e l’esempio di ALD Automotive

DressYouCan: noleggiare abiti è cool e fa bene al pianeta

Il fashion renting nasce negli USA e conquista anche Regno Unito e Cina e arriva in Italia, paese d’alta moda. Un business che nel 2023 si stima raggiungerà 2 miliardi di dollari. A Milano c’è DressYouCan, con showroom e consulenti

Laurea in Intelligenza Artificiale e Master in Cyber Security. Come cambia l’Università

Il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione (DII) dell’Università di Pisa è un Centro di eccellenza per la ricerca e l’istruzione superiore nel campo dell’Information and CommunicationTechnology (ICT), Robotica e Bioingegneria. L’intervista al professor Giuseppe Anastasi

I robot modulari del MIT non hanno limiti

Piccoli robot in grado di assemblarsi per costruire robot più grandi. Un modo innovativo per progettare robot sempre più complessi, rendendo più economica la robotizzazione della nostra civiltà

Gelato: attesi ritorni, gusti strani e un pizzico di tech

Dal gusto ramen a quello medusa, passando per il ritorno del ghiacciolo Arcobaleno e le gelaterie cashless. Tutte le novità e le chicche che possiamo trovare in coni e coppette, in Italia e all’estero

Social Academy, la prima piattaforma in lingua italiana di educational marketing è su CrowdFundMe

Finisce domani la campagna di crowdfunding. Social Academy, che ha ricevuto due anni fa un investimento di oltre 500mila euro, conta una community di 70.000 iscritti, 500 school e trainer, ha venduto oltre mille corsi e fatturato oltre 400mila euro.