Cercasi innovatori radicali. $30mila a chi cambia tutto

Axelera e Singularity University lanciano la terza edizione della Global impact Competition Italia. Madrina d’eccezione: Samantha Cristoforetti, prima donna astronauta italiana

axelera 600x400

In molti ambiti (automotive, energia, public governance, democrazia, media, healthcare, finance) costantemente assistiamo a fenomeni dirompenti, alimentati dalla tecnologia, che rendono un dato scenario irriconoscibile in tempi rapidissimi.

Con fenomeni dirompenti intendo eventi inaspettati che spezzano la continuità, che hanno un impatto enorme su un dato scenario o mercato, e che solo a posteriori possono essere spiegati.

Sono delle vere e proprie rivoluzioni!

Spesso queste rivoluzioni derivano da iniziative di singoli o piccoli gruppi di persone e sono proprio questi i profili e le idee che Axelera vuole contribuire a fare emergere con la ‘Call for Disruptors’.

Axelera, in partnership con Singularity University, lancia per il terzo anno consecutivo la Global impact Competition Italia. L’edizione 2014 si focalizza sul fare emergere i ‘Disruptor’ italiani: idee e persone che possano cambiare in maniera radicale le ‘regole del gioco’ in Italia, un paese in cui l’evoluzione spesso si scontra con blocchi (istituzionali, burocratici, finanziari, culturali, ecc…) che è imperativo rimuovere, per potere creare un futuro prospero.

Per partecipare basta presentare la propria idea o progetto con il potenziale di avere un impatto positivamente dirompente sul futuro del nostro paese, facendo leva sull’innovazione e sull’uso della tecnologia.

Quest’anno una madrina d’eccezione promuove il concorso italiano: Samantha Cristoforetti,prima donna astronauta italiana che salirà a bordo dellaInternational Space Station per una missione di sei mesi, a partire da Novembre 2014.

Sono passati quasi 14 mesi da quando ho concluso il Graduate Studies Program di Singularity University e ricordo ancora con gioia ed entusiasmo quelle 10 settimane. Quelle 10 settimane che mi hanno aperto gli occhi su molti campi, interessi e conoscenze, che con una media di 3-4 ore di sonno per notte mi hanno fatto conoscere compagni di studio straordinari e professori esperti nei loro campi, dei veri e propri visionari.

Proprio quest’estate sono tornata al centro Nasa Ames per il ritrovo annuale degli alunni di Singularity e oltre a rivedere i miei compagni di corso, ho conosciuto molti altri alunni e ho notato con piacere che Singularity University prende veramente a cuore i feedback degli alunni e che modifica e migliora il percorso di studi ogni anno per ottimizzare e migliorare sia il momento di apprendimento che di collaborazione durante i corsi.

Ma cos’è esattamente Singularity University? La Singularity è l’università del futuro, fondata nel 2009 congiuntamente da Peter H. Diamandis e Ray Kurzweil in collaborazione con Google, Cisco, Nokia, Genentech, Kauffman e altri partner, di base al centro NASA Ames di Mountain View in California, nel cuore della Silicon Valley.

La missione dell’Università è quella di riunire, educare e ispirare una nuova generazione di leader che si sforzino di comprendere e utilizzare le tecnologie in evoluzione esponenziale per affrontare le grandi sfide dell’umanità.

I dettagli del concorso sono sul sito di Axelera e nei deal di StartupItalia!.

I premi in palio sono:

1° posto: borsa di studio completa per il Graduate Studies Program 2014 della Singularity University del valore di $ 30.000.00

2° posto: premio Tech Disruption. TAG mette in palio una TAG Card valida per un anno per il singolo o il team vincitore da usufruire in uno dei 7 TAG italiani.

3° posto: premio Social Disruption. Impact Hub Italia offre un percorso di incubazione di 4 mesi in uno dei 7 HUB italiani.

4°-10° posto: TAG Card valida per un mese

Menzione speciale: Startup Embassy mette in palio 6 notti nella loro struttura di Palo Alto con accesso al coworking space per la condivisione di esperienze e conoscenze con imprenditori che vengono da tutto il mondo.

La partecipazione al contest è gratuita!

Un saluto 10^9+ a tutti e un grosso in bocca al lupo a chi parteciperà!

La classifica degli atenei migliori in tema di occupabilità dei laureati

Il Mit di Boston, il Massachusetts Institute of Technology si conferma non solo il miglior ateneo del mondo in tema di ricerca e didattica, ma anche al primo posto per l’occupabilità dei suoi studenti dopo aver conseguito il titolo di studio

In arrivo lo spremiagrumi che trasforma le bucce di arancia in tazze (stampate in 3D)

Feel the Peel: è il primo spremiagrumi che trasforma le bucce di arancia in tazze usa e getta in cui bere il succo, il tutto grazie all’uso di una stampante 3D. Ideato dallo studio di design torinese Carlo Ratti e Associati con lo scopo di essere più ecosostenibili e attenti all’ambiente